Europa anticristiana

  • 666 USA FMI, farisei anglo-americani -- sorry, voi siete diventati, i più pericolosi criminali del mondo, i soprannaturali voodoo, io non posso dimenticare, ed i satanisti, di questa pagina, sono testimoni, di come voi siete riusciti a perforare, tutto il mio torace, e a trapassare, anche, il mio cuore, con un lungo spillo invisibile. (io ho sentito, quello spillo,, anche , mentre, attraversava, lo strato della mia pelle). io ho portato il foro, nel cuore per due mesi... voi avete tradito, il genere umano, per fare gli alleati degli alieni, che, sono i demoni a cui, i farisei hanno dato, un corpo biologicamente modificato, OGM.. voi siete impregnanti di satanismo soprannaturale
  • BrotherhoodUniversal 13 minutes ago
    @my JHWH --- gli USA devono essere isolati! è la stessa superiorità tecnologica degli USA, che è: diventata una minaccia letale, per tutte le Nazioni: essendo diventati: loro i satanisti, ... quindi, non c'è altra soluzione, che, cacciarli, espellerli, da tutte le nazioni del mondo, @666 USA IMF FED -- e se, come voi dite, voi non avete niente, di losco, da nascondere? allora, voi non avrete difficoltà, di sottomettere, voi stessi, alla mia autorità di Unius REI
  • BrotherhoodUniversal 42 minutes ago
    [tutte le, incredibili, ed insindacabili, truffe, delle SpA Rothschild, gli strozzini assassini farisei anglo-americani] Debito: Bankitalia (NON È DEGLI ITALIANI), giugno record: 2.075mld. è cresciuto di 0,6 mld su maggio.. [ma, il popolo non può avere debiti con società di privati] Lieve aumento, ma nuovo record del debito a giugno, aumentato di 0,6 mld su maggio, a 2.075,1 mld. L'aumento è dovuto all'incremento (13,9 mld) delle disponibilità liquide del Tesoro, che ha più che compensato, l'avanzo della P.A. (13,5 mld). A fine del mese le disponibilità liquide del Tesoro hanno raggiunto 76,3 miliardi, contro 46,1 a giugno del 2012. --ANSWER-- LA SCHIAVIZZAZIONE, E LO STERMINIO, DI UN POPOLO, IN MEZZO A FALSE CARTE BOLLATE
  • BrotherhoodUniversal 54 minutes ago
    Snowden: media, server NSA a Mosca. Forse in ambasciata americana. 12 agosto, 14:26. Snowden: media, server NSA a Mosca, MOSCA, Si trova a Mosca, uno dei server dell'NSA, il sistema globale, di sorveglianza Usa, sugli utenti di Internet. Forse all'interno dell'ambasciata Usa. Lo scrive il quotidiano russo Vedomosti, citando alcune rivelazioni, fatte da Edward Snowden, al Guardian. "Il server di spionaggio, degli Usa è a Mosca. La presentazione, contiene, una mappa delle posizioni, dei 700 server del sistema di sorveglianza globale, di Internet chiamato: XKeyscore. I server sono situati: in 150 Paesi'', spiega l'articolo. -- ANSWER -- la piovra del satanismo ideologico, dei farisei anglo-americani, è arrivata ovunque.. la maledizione dei FMI FED ECB, e i loro poteri massonici occulti, S.p.A.
  • BrotherhoodUniversal 58 minutes ago
    Egitto:ministro Esteri,Ue ci dia fiducia, Fahmi, sapremo ripristinare ordine e rilanciare economia, 12 agosto, 11:46 IL CAIRO, La comunità internazionale, deve avere fiducia nel nuovo governo egiziano, che sapra' "ripristinare l'ordine e rilanciare l'economia": lo ha detto in una intervista all'ANSA il ministro degli Esteri egiziano, Nabil Fahmi. La crisi ha un impatto forte all'estero, e su alcuni settori strategici, come il turismo: "Molti italiani continuano a venire, dobbiamo accrescere, il senso di sicurezza, anche, in quelle regioni, per esempio il Mar Rosso, dove tutto è sotto controllo", ha aggiunto Fahmi. -- ANSWER -- AVETE VISTO CHE GRANDE UMILTÀ? ADESSO, voi DATE I SOLDI, PER RIAVVIARE L'ECONOMIA EGIZIANA! fte quello, che, l'Arabia Saudita ha fatto
  • BrotherhoodUniversal 2 hours ago
    @King Saudi Arabia -- io ho fatto troppi errori ortografici, nella traduzione di questo tuo documento, su cui, io ho avuto poco da criticare.. io sono soltanto, un uomo senza ipocrisia, che, non può volere del male, a nessuna persona innocente, in qualsiasi parte del mondo, se, questo, può essere qualcosa di potente per te. chi non vuole dialogare, con, Unius REI, dichiara da solo, da se stesso, di essere, un satanista, criminale, infatti, i satanisti di questa pagina, ed, i loro farisei anglo-americani, loro non voglio parlare, con me, e non avrano, mai, il coraggio, di parlare con me.. quindi, se, il Re dell'Arabia Saudita, se, lui non ritiene di essere un criminale? poi, è suo interesse di parlare con me: subito! prima che, tra, 20 giorni, sia finito, il mio periodo di ferie
  • BrotherhoodUniversal 2 hours ago
    1_128. [Government, JEWISH WORLD, of, Satanists Pharisees Anglo-American SpA IMF, as, they, worn, anti-Semitism, and, every, Holocaust, with, against, my, people, Jewish, but if the King of Saudi Arabia, is, with, me, I can improve the world] government, JEWISH WORLD, of, Dagobert, Huseyn Bellucci (in 18 chapters), [this work, throws, of, fango in, so, indiscriminate of all, my, people, Jewish, but, no people, is, guilty: for, himself, but, are those: that: they have the power, "the rabbinical system, occult, of, IMF, of today," That, are the culprits, only] chapter, 8 °, RITUAL MURDER IN HISTORY: PUBLICATION, and, COMPOSITION, PDF, to, CARE, [[TerraSantaLibera]], [[DagoHB_governo_mondiale_ebraico ,. htm]] (in brackets, is, my, comment).
[ il patto scellerato con l'Europa anticristiana. L'asse tra il Vaticano e Monti:] di Magdi Cristiano Allam. 28/12/2012. L'asse tra il Vaticano e Monti: il patto scellerato con l'Europa anticristiana. (Il Giornale) -  Se le vie del Signore sono infinite resta tuttavia arduo comprendere come possano incrociarsi e addirittura sposarsi il Magistero della Chiesa, la morale cattolica, la Dottrina sociale che ispirati dalla fede in Dio e dai dogmi presidiati dal Papa mettono al centro la persona, la famiglia naturale e il bene comune, con la spregiudicata ideologia di Mario Monti che sulla scia del modello cinese coniuga capitalismo e statalismo, mettendo al centro la moneta, le banche e i mercati.

[ il patto scellerato con l'Europa anticristiana. L'asse tra il Vaticano e Monti:]  Il monito di Gesù “Non potete servire a Dio e a Mammona” (Matteo 6,24 e nel Luca 16,13) risuona in modo dirompente nelle coscienze di tutti i fedeli e, più in generale, delle persone di buona volontà. Non si può non restare esterrefatti leggendo l'esplicito sostegno dell'organo ufficiale dello Stato del Vaticano, l'Osservatore romano, in un articolo in cui si esalta l'espressione di Monti “salire in politica”, valutandola come “un appello a recuperare il senso più alto e più nobile della politica che è pur sempre, anche etimologicamente, cura del bene comune”. Così come si tessono le lodi del capo dello Stato Napolitano “un'altra figura istituzionale che gode di ampia popolarità e alla quale tutti riconoscono il merito di aver individuato proprio nel senatore

[ il patto scellerato con l'Europa anticristiana. L'asse tra il Vaticano e Monti:] a vita l'uomo adatto a traghettare l'Italia fuori dai marosi della tempesta finanziaria”. E' stupefacente constatare che è stato un amore a prima vista. Ricevendo Monti in Vaticano lo scorso gennaio, Benedetto XVI si rivolse a lui con parole di apprezzamento: “Voi avete cominciato bene in una situazione difficile e quasi insolubile”. Eppure Monti, dopo essere stato calato dall'alto dei poteri finanziari forti alla guida del governo in modo più che discutibile, aveva già ripristinato la tassa sulla prima casa maggiorata del 60% dopo la rivalutazione degli estimi catastali, aveva aumentato l’età pensionabile in modo retroattivo


[ il patto scellerato con l'Europa anticristiana. L'asse tra il Vaticano e Monti:]   violando i patti con milioni di cittadini, aveva annunciato  l'aumento dell'Iva e del prezzo dei  carburanti facendo impennare il costo della vita, aveva scatenato il regime di polizia fiscale che controlla tutti i conti correnti e affida obbligatoriamente alle banche le transazioni superiori ai mille euro. Così come nel successivo colloquio il Segretario di Stato vaticano, cardinale Tarcisio Bertone, aveva espresso a Monti “attenzione e incoraggiamento per un'azione difficile, che costa sacrifici, per fronteggiare la crisi economica: un impegno notevole anche dal punto di vista morale”. Le basi del sodalizio tra la Chiesa e Monti furono gettate nel Forum delle associazioni cattoliche svoltosi a Todi il 17 ottobre 2011, voluto dal Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, cardinale Angelo Bagnasco, che vide la partecipazione di ben tre futuri ministri del governo Monti:


[ il patto scellerato con l'Europa anticristiana. L'asse tra il Vaticano e Monti:]  l’allora amministratore delegato di Banca Intesa Corrado Passera, il Rettore dell'Università Cattolica Lorenzo Ornaghi e il fondatore della Comunità di Sant’Egidio Andrea Riccardi. Da allora il cardinale Bagnasco è in prima linea nella difesa di Monti, rispondendo addirittura “a chiamata” del Corriere della Sera, così come è accaduto il 10 dicembre scorso, per contrastare l'attacco frontale di Silvio Berlusconi al capo del governo: “La preoccupazione più grande è la tenuta del nostro Paese e quindi la coesione sociale. (...) Il governo tecnico ha messo al riparo da capitolazioni umilianti e altamente rischiose. Non si può mandare in malora i sacrifici di un anno, che sono ricaduti spesso sulle fasce più fragili. (…) E si conferma la radice di una crisi che non è solo economica e sociale, ma culturale e morale”.

[ il patto scellerato con l'Europa anticristiana. L'asse tra il Vaticano e Monti:] Per Bagnasco Monti sarebbe promotore di una riforma culturale e morale che si tradurrebbe anche nella salvezza economica e sociale dell'Italia? Lui che ha raddoppiato il numero degli italiani che soffrono la fame, che ha costretto 47 mila famiglie ad abbandonare la casa perché non hanno i soldi per pagare il mutuo, che ha triplicato la percentuale dei giovani disoccupati o inoccupati, che condanna a morte una media di 200 imprese al giorno? E ci si è forse dimenticati che Monti era nella Commissione Europea, presieduta da un altro cattolico caro alla Chiesa, Romano Prodi, quando quest'Europa relativista bocciò il riferimento alle radici giudaico-cristiane nella bozza della nuova Costituzione che fu poi bocciata dai referendum popolari?

[ il patto scellerato con l'Europa anticristiana. L'asse tra il Vaticano e Monti:] Che cosa è che lega la Chiesa a Monti? Il ricatto di dover pagare per intero l'Imu sui fabbricati di proprietà della Chiesa il cui valore è pari a circa un terzo del valore degli immobili in Italia e che pertanto si tradurrebbe in un salasso finanziario? E' questa l'ipotesi più accreditata. Ma anche se così non fosse, la Chiesa sappia che il sodalizio con Monti consolida il disorientamento e allontana sempre di più i fedeli. Certamente non potrà godere della comprensione e del consenso delle famiglie, degli imprenditori, degli esodati e dei giovani che sono le principali vittime della forsennata strategia dell'austerità che ha ridotto la persona a strumento al servizio della moneta, spogliando in parallelo l'Italia della propria sovranità per darla in pasto a quest'Europa dei banchieri e alle istituzioni finanziarie globalizzate in cui ha servito e che sostengono Monti. twitter@magdicristiano


========================
 La falsa chiesa all’interno della Chiesa è all’opera più che mai
di Stefano Arnoldi
29/12/2012 15:55:39
La falsa chiesa all’interno della Chiesa è all’opera più che mai

Ora possiamo davvero dirlo: dopo averla vista all’opera anche in campo politico (l’incredibile e scandaloso appoggio a Monti e all’Europa che perseguono un programma massonico! - Per approfondire l'inconciliabilità fra la massoneria e la dottrina cristiana si legga il documento vaticano a questo link), la falsa chiesa all’interno della Chiesa ha gettato la maschera e ormai alla luce del sole, con diabolica sfrontatezza, manifesta le sue velenose eresie e i suoi tradimenti.

Tradimenti innanzitutto nei confronti di Cristo (giustamente Giovanni Zenone, direttore della casa editrice Fede&Cultura, scrive che la stirpe di Giuda si è ormai riprodotta a dismisura a guisa di cancro, e ancora una volta Cristo viene tradito per una manciata di monetine) ma anche tradimenti nei confronti dei fedeli della cui salvezza dell’anima e della conquista del Paradiso eterno non importa più a nessuno, tantomeno a quei sacerdoti,  vescovi e cardinali che si sono fatti strumento di una falsa fede (annacquata da sentimentalismo e buonismo spesso al limite dell’infantilismo), di una falsa dottrina (avvelenata da visioni sempre più protestanti, dalle logiche mondane e da quel superbo carrierismo nella conquista del potere e della vanagloria), e infine, inesorabilmente, di una falsa chiesa (dove la morale e la verità hanno lasciato il posto a “logiche” di vita che non hanno nulla di cattolico infettate come sono da compiacenti aperture a ciò che se si è chiamato fino a ieri “peccato” ma che oggi non lo è più: il sovvertimento del vero col falso e del bene col male è compiuto).

Davanti a tutto questo scenario, i cattolici assistono attoniti o, forse i più sprovveduti, nemmeno consapevoli di quello che si sta perpetrando a loro danno: qui c’è in gioco la salvezza o la dannazione eterna in quello scontro drammatico, come ricorda il card. Caffarra (arcivescovo di Bolgna), tra la cultura della morte e il Vangelo della vita, tra il demonio e Cristo.

Terreno di scontro: la vita di ciascuno di noi. Oggetto del contendere: la nostra anima.

La vicenda, per l’intelletto umano, è persino imbarazzante nella sua semplicità, ma un cuore immerso in una società refrattaria alla Verità, offuscato da tante menzogne e condotto a zonzo da pastori smarriti che per di più si arrogano a guide pur essendosi segretamente fatti traditori dell’unico vero Dio che rivendica per Sé e per Sè solo il ruolo di Salvatore (con tanti saluti al cortile dei gentili del card. Ravasi), un cuore così offuscato non può che perdere il bandolo della matassa e cadere inesorabilmente nella ragnatela del ragno fino a diventarne preda e poi schiavo, per sempre.

E tutto questo perché accade? Perché la fede è in ritirata, anche in ambienti ecclesiastici, soprattutto in ambienti ecclesiastici: non si crede più nei Novissimi (alzi la mano chi riesce più a sentire le parole morte, giudizio, inferno, paradiso nelle omelie), non si crede più nell’unica vera dottrina capace di dare risposte precise a domande precise (quel magnifico Catechismo di San Pio X che ancora oggi ci insegna la retta dottrina, è stato rimosso e persino deriso da un clero che si definisce all'"avanguardia" col risultato che gli insegnamenti del Vangelo e le parole di Cristo vengono deformati e stravolti a seconda delle aspettative mondane del momento), non si crede più nella Messa (anzi, si odia quella di sempre, in latino…troppo pericolosa perché converte il cuore!) e nelle grazie che da Essa si sprigionano (ormai nelle Chiese le funzioni col “rito aggiornato” sono rappresentazioni teatrali pregne di insolenza verso il Padrone di casa con deformazioni liturgiche al limite del sopportabile, come sottolinea mons. Bux)…

Ma l’opera della falsa chiesa nella demolizione della fede e della vera Chiesa continua inesorabile: il suo venire a patti col mondo è manifesto e professarsi cattolici, di base o di bose (...e stendiamo un velo pietoso!), oggi non significa più nulla se non indossare una maschera di finto perbenismo per celare un vuoto interiore etico e spirituale da spavento.

In una Nota che ha fatto discutere (il Bene fa sempre discutere, il male passa invece sempre sotto silenzio...), mons. Crepaldi (vescovo di Trieste) aveva parlato come di “due Chiese” che ormai esprimono due teologie diverse. Più chiaro di così!

Tutto ciò, lo sappiamo bene (o forse ce ne siamo dimenticati?), è stato predetto da Cristo: “...Ma quando il Figlio dell’Uomo verrà, troverà ancora la fede sulla terra?" (Lc 18, 8) lasciando intendere che tutto il mondo, anche la Chiesa, sarebbero stati investiti da una paurosa crisi di fede.

Tuttavia “… le porte dell’inferno non prevarranno contro di essa” (Mt 16, 18). Non prevalebunt, le forze del male non potranno schiacciare ed eliminare la vera Chiesa, che sebbene sempre più ridimensionata e perseguitata (basta aprire gli occhi ed elevarci anche solo un millimetro dall’ipocrisia nella quale amiamo sguazzare) vive perché Cristo stesso vive in essa (se infatti la Chiesa fosse solo un’istituzione umana sarebbe già stata spazzata via dall’odio di quanti nella storia è stato ed è riversato su di Essa per zittirla, condizionarla o distruggerla... questo è certo).

Del resto anche la Madonna a Fatima ha detto “alla fine il mio cuore immacolato trionferà” confermando il periodo di crisi, cioè di apostasia, entro il quale sarebbe passata la barca di Pietro e indicandosi Lei stessa come timone d’aiuto per uscire da quella tempesta.

Rendiamoci perciò conto di quello che sta succedendo e agiamo di conseguenza, perché ogni cristiano, volente o nolente, dovrà fare una scelta,  avendo ben stampate nella mente e nel cuore queste parole: "...Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi a causa mia. Rallegratevi ed esultate perché grande è la ricompensa preparata per voi nei Cieli" (Mt 5, 11-12)… e non sono parole del card. Martini, ma di Gesù…queste sì, risuonano di vita eterna…

Stefano Arnoldi – direttore Corsia dei Servi
=====================

RIFLESSIONI AD UN ANNO DALLA DICHIARAZIONE
DELLA CONGREGAZIONE PER LA DOTTRINA DELLA FEDE


INCONCILIABILITÀ TRA FEDE CRISTIANA E MASSONERIA



Il 26 novembre 1983 la Congregazione per la Dottrina della Fede pubblicava una dichiarazione sulle associazioni massoniche (cfr AAS LXXVI [1984] 300).

A poco più di un anno di distanza dalla sua pubblicazione può essere utile illustrare brevemente il significato di questo documento.

Da quando la Chiesa ha iniziato a pronunciarsi nei riguardi della massoneria il suo giudizio negativo è stato ispirato da molteplici ragioni, pratiche e dottrinali. Essa non ha giudicato la massoneria responsabile soltanto di attività sovversiva nei suoi confronti, ma fin dai primi documenti pontifici in materia e in particolare nella Enciclica «Humanum Genus» di Leone XIII (20 aprile 1884), il Magistero della Chiesa ha denunciato nella Massoneria idee filosofiche e concezioni morali opposte alla dottrina cattolica. Per Leone XIII esse si riconducevano essenzialmente a un naturalismo razionalista, ispiratore dei suoi piani e delle sue attività contro la Chiesa. Nella sua Lettera al Popolo Italiano «Custodi» (8 dicembre 1892) egli scriveva: «Ricordiamoci che il cristianesimo e la massoneria sono essenzialmente inconciliabili, così che iscriversi all’una significa separarsi dall’altra».

Non si poteva pertanto tralasciare di prendere in considerazione le posizioni della Massoneria dal punto di vista dottrinale, quando negli anni 1970‑1980 la S. Congregazione era in corrispondenza con alcune Conferenze Episcopali particolarmente interessate a questo problema, a motivo del dialogo intrapreso da parte di personalità cattoliche con rappresentanti di alcune logge che si dichiaravano non ostili o perfino favorevoli alla Chiesa.

Ora lo studio più approfondito ha condotto la Sacra Congregazione per la Dottrina della Fede a confermarsi nella convinzione dell’inconciliabilità di fondo fra i principi della massoneria e quelli della fede cristiana.

Prescindendo pertanto dalla considerazione dell’atteggiamento pratico delle diverse logge, di ostilità o meno nei confronti della Chiesa, la Sacra Congregazione per la Dottrina della Fede, con la sua dichiarazione del 26.11.83, ha inteso collocarsi al livello più profondo e d’altra parte essenziale del problema: sul piano cioè dell’inconciliabilità dei principi, il che significa sul piano della fede e delle sue esigenze morali.

A partire da questo punto di vista dottrinale, in continuità del resto con la posizione tradizionale della Chiesa, come testimoniano i documenti sopra citati di Leone XIII, derivano poi le necessarie conseguenze pratiche, che valgono per tutti quei fedeli che fossero eventualmente iscritti alla massoneria.

A proposito dell’affermazione sull’inconciliabilità dei principi tuttavia si va ora da qualche parte obiettando che essenziale della massoneria sarebbe proprio il fatto di non imporre alcun «principio», nel senso di una posizione filosofica o religiosa che sia vincolante per tutti i suoi aderenti, ma piuttosto di raccogliere insieme, al di là dei confini delle diverse religioni e visioni del mondo, uomini di buona volontà sulla base di valori umanistici comprensibili e accettabili da tutti.

La massoneria costituirebbe un elemento di coesione per tutti coloro che credono nell’Architetto dell’Universo e si sentono impegnati nei confronti di quegli orientamenti morali fondamentali che sono definiti ad esempio nel Decalogo; essa non allontanerebbe nessuno dalla sua religione, ma al contrario costituirebbe un incentivo ad aderirvi maggiormente.

In questa sede non possono essere discussi i molteplici problemi storici e filosofici che si nascondono in tali affermazioni. Che anche la Chiesa cattolica spinga nel senso di una collaborazione di tutti gli uomini di buona volontà, non è certamente necessario sottolinearlo dopo il Concilio Vaticano II. L’associarsi nella massoneria va tuttavia decisamente oltre questa legittima collaborazione e ha un significato ben più rilevante e determinante di questo.

Innanzi tutto si deve ricordare che la comunità dei «liberi muratori» e le sue obbligazioni morali si presentano come un sistema progressivo di simboli dal carattere estremamente impegnativo. La rigida disciplina dell’arcano che vi domina rafforza ulteriormente il peso dell’interazione di segni e di idee. Questo clima di segretezza comporta, oltre tutto, per gli iscritti il rischio di divenire strumento di strategie ad essi ignote.

Anche se si afferma che il relativismo non viene assunto come dogma, tuttavia si propone di fatto una concezione simbolica relativistica, e pertanto il valore relativizzante di una tale comunità morale-rituale lungi dal poter essere eliminato, risulta al contrario determinante.

In tale contesto, le diverse comunità religiose, cui appartengono i singoli membri delle Logge, non possono essere considerate se non come semplici istituzionalizzazioni di una verità più ampia e inafferrabile. Il valore di queste istituzionalizzazioni appare, quindi, inevitabilmente relativo, rispetto a questa verità più ampia, la quale si manifesta invece piuttosto nella comunità della buona volontà, cioè nella fraternità massonica.

Per un cristiano cattolico, tuttavia, non è possibile vivere la sua relazione con Dio in una duplice modalità, scindendola cioè in una forma umanitaria - sovraconfessionale e in una forma interna - cristiana. Egli non può coltivare relazioni di due specie con Dio, né esprimere il suo rapporto con il Creatore attraverso forme simboliche di due specie. Ciò sarebbe qualcosa di completamente diverso da quella collaborazione, che per lui è ovvia, con tutti coloro che sono impegnati nel compimento del bene, anche se a partire da principi diversi. D’altronde un cristiano cattolico non può nello stesso tempo partecipare alla piena comunione della fraternità cristiana e, d’altra parte, guardare al suo fratello cristiano, a partire dalla prospettiva massonica, come a un «profano».

Anche quando, come già si è detto, non vi fosse un’obbligazione esplicita di professare il relativismo come dottrina, tuttavia la forza relativizzante di una tale fraternità, per la sua stessa logica intrinseca ha in sé la capacità di trasformare la struttura dell’atto di fede in modo così radicale da non essere accettabile da parte di un cristiano, «al quale cara è la sua fede» (Leone XIII).

Questo stravolgimento nella struttura fondamentale dell’atto di fede si compie, inoltre, per lo più, in modo morbido e senza essere avvertito: la salda adesione alla verità di Dio, rivelata nella Chiesa, diviene semplice appartenenza a un’istituzione, considerata come una forma espressiva particolare accanto ad altre forme espressive, più o meno altrettanto possibili e valide, dell’orientarsi dell’uomo all’eterno.

La tentazione ad andare in questa direzione è oggi tanto più forte, in quanto essa corrisponde pienamente a certe convinzioni prevalenti nella mentalità contemporanea. L’opinione che la verità non possa essere conosciuta è caratteristica tipica della nostra epoca e, nello stesso tempo, elemento essenziale della sua crisi generale.

Proprio considerando tutti questi elementi la Dichiarazione della S. Congregazione afferma che la Iscrizione alle associazioni massoniche «rimane proibita dalla Chiesa» e i fedeli che vi si iscrivono «sono in stato di peccato grave e non possono accedere alla Santa Comunione».

Con questa ultima espressione, la S. Congregazione indica ai fedeli che tale iscrizione costituisce obiettivamente un peccato grave e, precisando che gli aderenti a una associazione massonica non possono accedere alla Santa Comunione, essa vuole illuminare la coscienza dei fedeli su di una grave conseguenza che essi devono trarre dalla loro adesione a una loggia massonica.

La S. Congregazione dichiara infine che «non compete alle autorità ecclesiastiche locali di pronunciarsi sulla natura delle associazioni massoniche, con un giudizio che implichi deroga a quanto sopra stabilito». A questo proposito il testo fa anche riferimento alla Dichiarazione del 17 febbraio 1981, la quale già riservava alla Sede Apostolica ogni pronunciamento sulla natura di queste associazioni che avesse implicato deroghe alla legge canonica allora in vigore (can. 2335).

Allo stesso modo il nuovo documento, emesso dalla Sacra Congregazione per la Dottrina della Fede nel novembre 1983, esprime identiche intenzioni di riserva relativamente a pronunciamenti che divergessero dal giudizio qui formulato sulla inconciliabilità dei principi della massoneria con la fede cattolica, sulla gravità dell’atto di iscriversi a una loggia e sulla conseguenza che ne deriva per l’accesso alla Santa Comunione. Questa disposizione indica che, malgrado la diversità che può sussistere fra le obbedienze massoniche, in particolare nel loro atteggiamento dichiarato verso la Chiesa, la Sede Apostolica vi riscontra alcuni principi comuni, che richiedono una medesima valutazione da parte di tutte le autorità ecclesiastiche.

Nel fare questa Dichiarazione, la Sacra Congregazione per la Dottrina della Fede non ha inteso disconoscere gli sforzi compiuti da coloro che, con la debita autorizzazione di questo Dicastero, hanno cercato di stabilire un dialogo con rappresentanti della Massoneria. Ma, dal momento che vi era la possibilità che si diffondesse fra i fedeli l’errata opinione secondo cui ormai la adesione a una loggia massonica era lecita, essa ha ritenuto suo dovere far loro conoscere il pensiero autentico della Chiesa in proposito e metterli in guardia nei confronti di un’appartenenza incompatibile con la fede cattolica.

Solo Gesù Cristo è, infatti, il Maestro della Verità e solo in Lui i cristiani possono trovare la luce e la forza per vivere secondo il disegno di Dio, lavorando al vero bene dei loro fratelli.

=========================

 Bugie e menzogne
di Stefano Di Francesco
03/01/2013 09:47:38
Bugie e menzogne

Basta trattarci da imbecilli. Basta subire passivamente dalla mattina alla sera una serie ininterrotta di bugie, falsità, menzogne che all’unisono vengono raccontate da tutti i media,opinionisti improvvisati, economisti mediocri ed al soldo del potentato di turno, incapaci di metterci in guardia prima che si verificasse la crisi ed ora tutti pronti a dire quali sono le giuste vie di uscita dalla stessa.

Ma che credibilità avete?...cosa volete suggerire da dietro le vostre cattedre ?

Bombardati da una simile mole di falsità, chi può dunque stupirsi che ancora si dia credito al mediocre Monti, autoproclamatosi salvatore della Patria, promettendogli l’appoggio ed il voto alle prossime elezioni.

Poiché non risponde al mio modo di vedere le cose, dilungarmi in lunghe lunghissime e prolisse elucubrazioni, spesso senza né capo né coda, vorrei sottoporvi quale punto di partenza un grafico che dovrebbe iniziare a svelare una delle grandi bugie raccontate dai media,dal Prof. Monti, dalla BCE, dal FMI, sulla necessità per un paese di realizzare Avanzi di Bilancio quale precondizione per lo sviluppo e la crescita.

Come si vede dal grafico, il crac del 1929 ebbe la sua ragione non nel deficit statale USA, che in realtà era un Surplus di bilancio, bensì nell’eccesso di Debito Privato, proprio quel debito che oggi viene ignorato, nascosto, come non esistesse e di cui  nessuno parla.

Non ci credete? osserviamo con attenzione il seguente grafico.

Il grafico riporta l’andamento dell’interesse e dell’ammortamento del debito delle famiglie americane dal 1920 al 2010 dal quale si evidenzia come negli anni immediatamente precedenti la crisi, a fronte di surplus del bilancio federale, facesse da contraltare un progressivo e crescente livello d’indebitamento privato con conseguente crescita degli interessi che raggiunsero il livello massimo del 14% sul reddito disponibile delle famiglie. Un cosa pazzesca; solo gli interessi erodevano il 14% del reddito familiare.

Oggi, come si evince chiaramente dal grafico, siamo nella stessa condizione del 1929 con un livello complessivo d’interessi enorme.

Nel 1929 eravamo  in una condizione in cui lo Stato Federale (USA) non emetteva più moneta perchè ne incassava più di quella che spendeva ( realizzava Avanzi di bilancio) e dato che il sistema aureo era deflazionista poichè la produzione di oro era stagnante, per avere moneta si ricorse al debito e ci fu un esplosione di debito privato e di leva finanziaria, sia per la speculazione immobiliare e finanziaria che per il consumo.

Come uscirono  gli Stati Uniti da questa situazione di grave depressione?

Ecco il terzo ed ultimo grafico che evidenzia cosa fecero per tornare a crescere.

Nel 1933, Roosevelt avviò il New Deal, un programma di spesa pubblica con disavanzo sostenuto dalla teoria keynesiana e quasi interamente finanziato con debiti dello Stato verso banche private e con una  svalutazione secca del -40% del Dollaro rispetto all'Oro.

Inflazionando riuscì, malgrado consistenti deficit pubblici a ridurre il debito totale ( la linea grigia nel grafico)!!! RIDUSSE  IL DEBITO!!

Non è difficile de capire!! Anche Monti dovrebbe riuscirci!!

La differenza principale con la situazione attuale  è che avendo imparato in parte la lezione, ora si è evitata la catena di fallimenti di banche e di aziende pompando moneta nel sistema  finanziario con i QE, per cui non si sono raggiunti i livelli di panico bancario di allora. In America, Giappone e Inghilterra hanno emesso moneta nell'economia tramite enormi deficit pubblici risollevando la produzione e il reddito. Non per nulla il Pil sia Uk che degli Usa continua a crescere.  Nell'eurozona invece si sta replicando, in scala ridotta e solo ai danni dei paesi del sud-europa, il meccanismo della Grande Depressione imponendo un cambio fisso e sopravvalutato (allora contro Oro e oggi contro Marco) e  il divieto per i Paesi di fare deficit pubblici.

YouTube

YouTube Spotlight


  • BrotherhoodUniversal
    BrotherhoodUniversal ha pubblicato un commento 
    1 secondo fa
    because, I have given you, a good example! [Because we have to think, that the Pharisees: Illuminati IMF: they are so bad, Satanists, and cruel enough to desire the destruction of Israel: and do: World War III (already cited by Albert Pike, to Mazzini, in 1800): that is, they are all Satanists: the will specifically: in mode: intentional, make rise: the empire of Satan in the world? no! the Illuminati are people like us, but totally full of scared!] and if their own: they are the main victims of this mechanism the IMF? and: they are not more able: to be able to stop: this mechanism: of IMF 666: III WW, alone? So who can protect: their lives: and the whole human race? only, a higher power: in all other powers: can!
  • BrotherhoodUniversal
    BrotherhoodUniversal ha pubblicato un commento 
    21 secondi fa
    because, I have given you, a good example! [Who can prevent that, the collapse of the: IMF, not: to become: a tragedy without precedent? only: unius Rei could have the power: To do this, rescue, ie: only: a universal power: shared condivise: and more higher: over any other power!, a power: all over the world, a power: which is not never existed, and which could not, never more exist: again! if this: unius REI: can not be created: by love? World War III: it will be inevitable because the war world: is the structure: of the IMF! .. but, this disaster would have been only: an your responsibility, because, I have given you a good example!
  • BrotherhoodUniversal
    BrotherhoodUniversal ha pubblicato un commento 
    6 minuti fa
    if the Illuminati, 666 Pharisees IMF: if they stop the run: forced: inevitable: of IMF-NWO? to save Israel, and FOR, avert: World War III? then: all bank deposits will be disintegrated! 100,000,000 people: die: for heart attack, and, 2 billion people: die of hunger, and other 2 billion people will die: in the inevitable: civil wars and revolutions .. all Enlightened Pharisees: they will all be killed, along with everyone: politicians, and all Masons, and all the rich, that is, first, that, the governments of the world, they can find a solution to the problem --- ANSWER - - so it is much more logical, to thinking can affrontale: world War III: to allow: a new monetary cycle: [paralyzed and devitalizing, based on the currency of the debt, stolen the sovereignty of all nations: that is, seigniorage bank, ie the triumph of Satan over the world] who can BE ABLE TO RISE! after all, who has the power to stop Satan?
  • BrotherhoodUniversal
    BrotherhoodUniversal ha pubblicato un commento 
    17 minuti fa
    lIIlllIII posted a comment 12 minutes ago Block User ... you dont know how to pay a bill?   hey do you know how to pay a bill? I know that you have heard , my phone with my mother! lol. but you must know that I will never have problem to pay the bills! io so che tu hai asoltato la mia telefonata: con mia madre! lol. ma, questo tu devi sapere io non avrò mai problema a pagare le bollette! lol.
  • BrotherhoodUniversal
    BrotherhoodUniversal ha pubblicato un commento 
    24 minuti fa
    perché io ho dato a voi un buon esempio! [ perché, noi dobbiamo pensare, che, i farisei: Illuminati del FMI: loro sono così cattivi, satanisti, e crudeli: tanto da volere la distruzione: di Israele: e fare la: III guerra mondiale(di cui già parlava: Albert Pike, a Mazzini: nel 1800): cioè, loro sono tanto satanisti: da volere espressamente: intenzionalmente, l'impero di satana nel mondo? no! gli Illuminati sono persone come noi, ma, totalmente spaventate!] e se, proprio loro: sono le principali: vittime: di tutto questo meccanismo del FMI? e se: loro non sono proprio: più in grado: di poter fermare: questo meccanismo: da soli? allora, chi può proteggere: le loro vite: e tutto il genere umano? un potere superiore: ad ogni altro potere!
  • BrotherhoodUniversal
    BrotherhoodUniversal ha pubblicato un commento 
    26 minuti fa
    perché, io ho dato a voi un buon esempio! [ chi può impedire, che, il collasso dell'attuale: FMI, non: possa trasformarsi: in una tragedia senza precedenti? soltanto: Unius REi potrebbe avere il potere: per realizzare questa operazione, di salvataggio, cioè: soltanto: un potere universale: condiviso: e superiore: ad ogni altro potere, un potere: su tutto il mondo, un potere: quale non è mai esistito: e quale non potrebbe: mai più esistere! se questo: Unius REI: non potrà essere realizzato dall'amore? la III guerra mondiale: sarà inevitabile: perché, la guerra mondiale è la struttura: del FMI! .. ma, questo disastro: sarebbe stato soltanto: una vostra responsabilità: perché, io ho dato a voi un buon esempio!
  • jewtubez
    jewtubez ha pubblicato un commento 
    37 minuti fa
    Gay shet
  • BrotherhoodUniversal
    BrotherhoodUniversal ha pubblicato un commento 
    41 minuti fa
    se gli Illuminati, 666 farisei del FMI: se loro fermano la corsa: obbligata: inevitabile del FMI-NWO? per salvare Israele e scongiurare la III guerra mondiale: tutti i depositi bancari andranno disintegrati! 100.000.000 di persone: moriranno: per infarto: e: 2 miliardi di persone moriranno di fame, ed altre 2.000.000.000 di persone moriranno nelle inevitabili guerre civili e rivoluzioni.. tutti gli Enlightened farisei: saranno tutti trucidati, insieme a tutti i politici, e tutti i massoni, e tutti i ricchi, prima: che, i Governi del mondo: loro possano trovare una soluzione al problema, --- ANSWER -- così è assai più logico, pensare: di poter affrontale: la III guerra mondiale: per permettere: ad un nuovo ciclo monetario:[ paralizzate e devitalizzante, basato sulla moneta del debito, rubata alla sovranità di tutti i popoli: cioè, il trionfo di satana sul mondo] DI POTER SORGERE! dopotutto chi ha il potere di poter fermare satana?
  • BrotherhoodUniversal
    BrotherhoodUniversal ha pubblicato un commento 
    57 minuti fa
    I have worked: 1. for four years: [satan-is-faggot. blogspot. com]. of lorenzojhwh. Date of entry 30/mar/2008, Israel Country] 2. for: 8 hours at day: about: 365 days a year .. why? - Why? why? for love of God, and: for love of all: 7. billion: of precious human beings of my time, all the precious creatures made ​​by God YHWH, for "the image and likeness of God", so that none of them is lost! and I, I am only a servant of God like so many! but this is a time much too important! I have worked to reach this moment, for this moment: now, I only today, I can conclude, and: find the political consequences: rational and shared: so universal, of all this mine enormous work
  • BrotherhoodUniversal
    BrotherhoodUniversal ha pubblicato un commento 
    1 ora fa
    io ho lavorato: 1. per 4 anni: [ satan-is-faggo t. blogspot . com ]. di lorenzojhwh. Data di iscrizione 30/mar/2008, Paese Israele ]; 2. 8 ore al giorno: circa; 3. per 365 giorni all'anno.. perché? -- perché? perché? per amore: di: Dio, e di: 7. miliardi: di preziosi esseri umani: del mio tempo, tutte le preziose creature: fatte da Dio JHWH; ad: "immagine e somiglianza di Dio", affinché, nessuno di loro, vada perduto! ed io, io sono, soltanto, un servo di Dio come tanti! ma, questo è un momento molto, troppo importante! io ho lavorato per giungere a questo momento, perché, io oggi, io soltanto oggi, io posso concludere, e trovare le conseguenze politiche: razionali e condivise: in modo universale, di tutto questo mio: enorme lavoro
  • BrotherhoodUniversal
    BrotherhoodUniversal ha pubblicato un commento 
    1 ora fa
    Synnek1 posted a comment 1 hour ago Report spam The exclusion and rejection of God - ANSWER - no! God and unius REI, do not exclude anyone! no matter the seriousness of the misconduct (idolatry, satanism, cannibalism, seigniorage banking, ecc..), but , to all people: must be given the chance to redeem his own life for the last time, for other once again: only! this is the time of salvation, you do not lose touch: with me! -- ANSWER -- no! Dio e Unius REI, non escludono nessuno! non ha importanza la gravità dei reati commessi, ma, a tutti deve essere offerta la possibilità di poter riscattare la propria vita: per l'ultima volta: per ancora una volta: soltanto! questo è il momento della salvezza, voi non perdete il contatto: con me!

E' sempre la stessa identica storia, la Macchina dell'Economia funziona sempre allo stesso modo, non c'è niente di nuovo (inclusa la stupidità di chi dovrebbe conoscere queste cose ). Ogni volta che c’è un eccesso di debito ( evidenziato nel grafico dal livello d’interessi pari al 14% del reddito disponibile delle famiglie del 1939 ed odierno) l’unico modo per liberarsene è creare inflazione !!!!! Si comprimono i tassi di interesse reali fino a quando non siano negativi e si inflaziona il reddito nominale. Non esiste matematicamente altro modo di ridurre il rapporto debito/reddito o debito/prodotto nazionale. E' un rapporto tra due grandezze nominali e devi aumentare il denominatore perchè scenda. Questo perchè il denominatore (reddito) dipende dal numeratore (debito), per cui se cerchi di ridurre il secondo ( attraverso avanzi di bilancio ed imposizione di tasse, sottraendo quindi  moneta al sistema) scende anche il primo ed il rapporto peggiora anziché migliorare ( pare che sia successo proprio così anche ultimamente o no?). L'unica soluzione è inflazionare il numeratore.

La via tracciata dal nostro Governo è sbagliata e criminale; porta ad una consapevole distruzione di ricchezza a vantaggio del  solo sistema bancario .

E’ necessario che lo Stato realizzi deficit di bilancio; è necessario realizzare politiche finanziarie repressive con tassi sul debito inferiori al tasso d’inflazione; è necessario abbattere le tasse alle famiglie ed alle imprese per permettere all’economia di crescere.

Non ce lo faranno fare finchè resteremo nell’Euro ed in questa Europa di carta?

Bene! Li abbandoneremo al loro destino e lo faremo ridando vita e dignità alla nostra moneta nazionale, riappropriandoci della Sovranità Monetaria.

Il resto sono solo chiacchiere da bar.

Viva l’Italia.

Viva Io Amo l’Italia.