Appello: salvate Pietro Molinari

PROVERBIO: "Se vuoi sapere la verità, la devi chiedere ai pazzi o ai bambini"
Appello: salvate Pietro Molinari

Un uomo straordinario quando increscioso, che ha dilapidato una fortuna finanziaria commissionando molte indagini e pagando per una sola di esse 40.000.000 di lire nella sola ricerca semantica di un concetto ad una facoltà italiana.
Il sig. Pietro Molinari è un eroe, cioè un patriota mazziniano e di lui ne incarna le eresie teologiche, insomma al fondo del suo animo, secondo me, vi è la concezione massonica della vita e dell'esistenza!
Ma al suo eroico quando tragico tentativo io dedico questo sito:
http://pensiero-e-azione.blogspot.com
poiché io sono commosso di tutte le sue sofferenze, subite comunque non per un interesse personale, ma per il bene del popolo italiano e perché a me non va di: "gettare il bambino con l'acqua sporca!" e perché tutte le sue incredibili fatiche e sofferenze meritano quel rispetto che è dovuto comunque a chi si è sobbarcato una tale SOFFERENZA per noi e per le future generazioni.

Inoltre, non sarò responsabile moralmente del sacrilegio che lui porrà in essere (strappando e rovesciando una pisside dalle mani del prete durante una celebrazione trasmessa dalla RAI per gridare: “viva Gesù, abbasso Benedetto XVI... ecc... “, come di suoi altri atti inconsulti, nel tentativo disperato di avere una telecamera a disposizione! Abbiamo telecamere che girano a riprendere scemenze e demenzialità, ma è possibile che dietro una sua dichiarazione firmata (poiché è un uomo d'onore di vecchio stampo che merita rispetto), non gli si concede una trasmissione a TV nazionale e si salva una vita e si evita l'evitabile? --- VOI TUTTI, e certamente non io SARETE RESPONSABILI di aver creato il PAZZO i il MOSTRO che per me non esiste!

Il Sig. Pietro Molinari proprio perché è un patriota, un eroe alla don Chisciotte e anche perché vive in una Nazione di corrotti che si ostinano a nascondere al popolo i meccanismi del signoraggio bancario, insomma cerca di parlare a quei sordi perfetti, cioè a quelli che proprio non vogliono sentire, proprio come possono testimoniare i 12.000 italiani dell'inutile loro tentativo di ricevere il confronto su reti nazionali come merita il tema del signoraggio bancario da ben 30 anni a questa parte, come l'illustre sconosciuto di Guardiagrele, cioé uno dei più grandi uomini dell'umanità: docente universitario, fondatore del SIMEC il Prof. Dott. Giacinto Auriti!

Tuttavia, il sig. Molinari non è giunto a conclusioni condivisibili
ne sul piano teologico e ne su quello giuridico, affetto da disturbo psichico lieve come ha confermato anche una sentenza del tribunale.
Tuttavia, il sig. Molinari, ha il merito di avere due fondamentali, quanto strategiche intuizioni anche se malamente espresse:
1 - TUTTE LE RELIGIONI HANNO SBAGLIATO, perché non considerano la "conoscenza della scienza" (fonte Gesù di Nazareth). Ovvero, il principale di tutti i comandamenti: "Mangia liberamente di tutti gli alberi del giardino, ma non mangiare dell'albero della conoscenza del bene e del male, perché nel giorno in cui ne mangerai di certo morirai!" Genesi 2, 16-17 "O Adamo, abita tu e la tua compagna, questo giardino e mangiatene abbondantemente e dove volete, ma non vi avvicinate a questo albero, che non abbiate a diventare degli iniqui!" Sura 2,35 (il cui significato attendibile è espresso in http://pensiero-e-azione.blogspot.com – attendibile poiché lo scrivente è ufficialmente e orgogliosamente rappresentante della Chiesa Cattolica) Ma anche Sua Santità Benedetto XVI dice la stessa cosa quando (senza la energia dovuta), condanna il solo metodo storico critico come analisi delle Sacre Scritture.

2 - "La Costituzione è stata violata ed è violata continuamente!" Questa è una affermazione scontata e incontestabile, se è vero che abbiamo rinunciato alla sovranità monetaria e da questa grande lacuna provengono tante di quelle storture, anche di valenza criminale, che non si possono neanche elencare!

Sarebbero validate tutte le strutture sovranazionali se la Nazione avesse la sua sovranità reale! Ma, purtroppo, non è una opinione: "Nessuna nazione possiede la più importante di tutte le sovranità, cioè la sovranità monetaria!" Pertanto, il banchiere ebreo internazionale chiamato "illuminato":

  1. dopo aver ottenuto tutte le leggi che voleva e

  2. aver realizzato tutte le istituzioni di gestione e di controllo che voleva (massoneria, S.p.A., satanismo internazionale, ecc...),

  3. avere ottenuto il consenso strumentale delle masse attraverso il Net Work e aver ridicolizzato sia le religioni che il concetto di Dio;

  4. si avvia felicemente a realizzare il suo New World Order e per non avere alcun intralcio neanche teorico, sta minando le Costituzioni Nazionali per tentativo assoluto di frantumare e delocalizzare il potere e questo anche in ambito nazionale, così “nessuno comanda e nessuno è colpevole”, aprendo la più pericolosa fase di consociativismo massonico a tutti i livelli che sia mai esistita.


I diritti reali sono per il popolo, pertanto solo teorici. Caro Gerardo, scusami se ho timore a dirti quella verità che comunque non posso fare a meno di dirti: " il giocattolo della democrazia si è definitivamente rotto! "

Un movimento culturale è la più grande arma

Caro amico,
io non so dire di no a nessuno e tu continui ad insistere perchè vuoi sapere da me la struttura di gestione e di comando degli ILLUMINATI?
Ma, è proprio importante?
Come possiamo renderci responsabili di tali affermazioni?

Riguardo alla organizzazione e struttura della PIRAMIDE di potere e di controllo che essi, gli " illuminati" hanno effettivamente.
Molti documenti in proposito sono stati fatti pubbliare in internet, proprio da loro a scopo di depistaggio.
Comunque la realtà è detta a scopi di reclutamento:
"insomma, che fai non sali anche tu sul carro del vincitore?"
Verità insieme a boiate di depistaggio!
Tuttavia, giocano come il gatto contro quel topo dei governi democratici.
Ma a noi interessa veramente la loro struttura?
Hanno ormai il controllo di quasi tutto direttamente e di tutto attraverso la paura e l'enorme prezzo che qualcuno dovrebbe pagare se osasse alzare "la coperta".

Ma se l'On. Tremonti molto coraggiosamente li ha citati è non è successo niente?
Da quell'orecchio sono tutti sordi, come sono tutti sordi quando si parla di signoraggio bancario!
TRADITORI, IO VI HO GIà VISTI BRUCIARE COME PAGLIA!

La realtà sta nei numeri e nella ragione:
"Che se ne fanno 40 persone dei 3/4 della potenza finanziaria del mondo?" (CALCOLI PROF. AURITI = ESPROPRIATI+INDEBITATI CON TASSE+RISERVA FRAZIONARIA+ ANATOCISMO+ ECC...)
Tutta quella ricchezza non spendibile seve solo a corrompere e piegare a loro piacimento anche la creazione delle leggi!
A pervertire le ricerche universitarie, ad imporre la teoria dell'evoluzione che continua a rimanere una teoria, ecc... a manipolare i testi di storia, ecc...
... il tradimento, l'inganno, la distorsione storica totale, non hanno uno spazio per essere raccolti e raccontati in questi 500 anni come è stato della Rivoluzione Francese, con l'invenzione degli assegnati ad oggi!

Infatti, essi sono intoccabili ed addirittura invisibili!
I loro rappresentanti, sono per legge intoccabili!
Non c'è nessun tribunale nazionale o internazionale che può inquisire il Governatore della Banca d'Italia!
Negli ultimi 100 anni hanno fatto tutte le leggi che hanno voluto!

E poiché sanno che solo la Costituzione può essere un loro pericolo, ecco che la stanno facendo modificare!
Quella di modificare le Costituzioni nasconde la più grande insidia!

Nessuno sa che Canada, Messico e Stati Uniti, formeranno una sola Nazione e una sola moneta.

Il potere diviene sempre più lontano dalla politica e sempre più accentrato dai tecnici amici delle banche centrali.

Molti dei nostri Presidenti della Repubblica sono stati Governatori della banca d'Italia.
Essi hanno tentacoli dappertutto!
Se un giudice o un politico volesse indagare in quella direzione non avrebbe neanche gli strumenti normativi.

Anche un colpo di Stato non sarebbe efficace perché altre nazioni entrerebbero in guerra contro di noi.
Un movimento culturale è la più grande arma.

La più grande arma è far circolare i messaggi che ho depositato su
http://pensiero-e-azione blogspot.com

Lorenzo Scarola ha scritto:
Io sto a Bari e sono docente di religione.
Vai calmo è prudente con questi argomenti che ti sto mandando!
Chi parla di queste cose, alle spalle deve avere una struttura!
S. Michele potrebbe non bastarti!
tuo in Cristo Lorenzo
Caro amico,
io non so dire di no a nessuno e tu continui ad insistere perchè vuoi sapere da me la struttura di gestione e di comando degli ILLUMINATI?
Ma, è proprio importante?
Come possiamo renderci responsabili di tali affermazioni?

Riguardo alla organizzazione e struttura della PIRAMIDE di potere e di controllo che essi, gli " illuminati" hanno effettivamente.
Molti documenti in proposito sono stati fatti pubbliare in internet, proprio da loro a scopo di depistaggio.
Comunque la realtà è detta a scopi di reclutamento:
"insomma, che fai non sali anche tu sul carro del vincitore?"
Verità insieme a boiate di depistaggio!
Tuttavia, giocano come il gatto contro quel topo dei governi democratici.
Ma a noi interessa veramente la loro struttura?
Hanno ormai il controllo di quasi tutto direttamente e di tutto attraverso la paura e l'enorme prezzo che qualcuno dovrebbe pagare se osasse alzare "la coperta".

Ma se l'On. Tremonti molto coraggiosamente li ha citati è non è successo niente?
Da quell'orecchio sono tutti sordi, come sono tutti sordi quando si parla di signoraggio bancario!
TRADITORI, IO VI HO GIà VISTI BRUCIARE COME PAGLIA!

La realtà sta nei numeri e nella ragione:
"Che se ne fanno 40 persone dei 3/4 della potenza finanziaria del mondo?" (CALCOLI PROF. AURITI = ESPROPRIATI+INDEBITATI CON TASSE+RISERVA FRAZIONARIA+ ANATOCISMO+ ECC...)
Tutta quella ricchezza non spendibile seve solo a corrompere e piegare a loro piacimento anche la creazione delle leggi!
A pervertire le ricerche universitarie, ad imporre la teoria dell'evoluzione che continua a rimanere una teoria, ecc... a manipolare i testi di storia, ecc...
... il tradimento, l'inganno, la distorsione storica totale, non hanno uno spazio per essere raccolti e raccontati in questi 500 anni come è stato della Rivoluzione Francese, con l'invenzione degli assegnati ad oggi!

Infatti, essi sono intoccabili ed addirittura invisibili!
I loro rappresentanti, sono per legge intoccabili!
Non c'è nessun tribunale nazionale o internazionale che può inquisire il Governatore della Banca d'Italia!
Negli ultimi 100 anni hanno fatto tutte le leggi che hanno voluto!

E poiché sanno che solo la Costituzione può essere un loro pericolo, ecco che la stanno facendo modificare!
Quella di modificare le Costituzioni nasconde la più grande insidia!

Nessuno sa che Canada, Messico e Stati Uniti, formeranno una sola Nazione e una sola moneta.

Il potere diviene sempre più lontano dalla politica e sempre più accentrato dai tecnici amici delle banche centrali.

Molti dei nostri Presidenti della Repubblica sono stati Governatori della banca d'Italia.
Essi hanno tentacoli dappertutto!
Se un giudice o un politico volesse indagare in quella direzione non avrebbe neanche gli strumenti normativi.

Anche un colpo di Stato non sarebbe efficace perché altre nazioni entrerebbero in guerra contro di noi.
Un movimento culturale è la più grande arma.

La più grande arma è far circolare i messaggi che ho depositato su
http://pensiero-e-azione blogspot.com


infatti, la nostra l'unità sono la nostra forza e sono la nostra unica polizza sulla vita.

skype "fedele339"
fedele3397@gmail.com
3205708054
poi ti richiamo io sul fitto che ho la flett

Il giorno 22 novembre 2008 19.34, diodato didi <diocal2002@yahoo.it> ha scritto:



--- ciao lorenzo, capisco bene tutto , scritto così ancora meglio. grazie
Diodato
ti telefonerò




--
Tutto è per Lui o è contro di Lui: A e W
http://ilcomandamento.blogspot.com
http://lorenzoscarola.blogspot.com
http://auriti.blogspot.com
http://fedele.altervista.org

Woodcock non avrà le liste

http://laboratoriomassonico.blogspot.com/2007/05/no-della-massoneria-al-pm-di-potenza-c.html
No della massoneria al pm di Potenza: "C’è la legge sulla privacy"

Ieri raduno annuale in Piemonte. La replica del gran Maestro del Grande Oriente dItalia di palazzo Giustiniani:
"Woodcock non avrà le liste!"
No della massoneria al pm di Potenza: "C’è la legge sulla privacy"
TORINO - Grembiuli rossi e bianchi, guanti bianchi che si sfilano.
Il tradizionale rito che precede la relazione del Gran Maestro è appena terminato e Henry John Woodcock torna ad essere l'uomo più evocato fra i cinquecento maschi partecipanti al raduno annuale delle 68 logge massoniche di Piemonte e Valle d’Aosta, ieri di casa al Lingotto di Torino.
Ma il diritto ufficiale di replica spetta a Gustavo Raffi, avvocato romagnolo e gran Maestro del Grande Oriente d´Italia di Palazzo Giustiniani.
Un ricco collare verde e all’occhiello della giacca la spilletta con l’effigie di Giuseppe Mazzini: «Se Woodcock mi dice alcuni nomi e mi chiede se sono iscritti da noi nessun problema.
Se però pretende l’elenco dei nostri 18 mila e 500 iscritti allora sono di altro parere.
Se ha domande da fare le faccia nella forma dovuta.
Sono un cittadino di serie A e in Italia esiste ....
(la privacy? E che centra con l'azione inquirente della magistratura?)


La Repubblica, 20 maggio 2007 Ieri raduno annuale in Piemonte.
La replica del gran Maestro di palazzo Giustiniani
"Woodcock non avrà le liste"

No della massoneria al pm di Potenza:
"C’è la legge sulla privacy"
“Vuole sapere chi siamo? Venga a prendere un caffè da noi”

Che vi avevo detto?
Sono loro che comandano!
I politici e i magistrati non contano nulla!

il giocattolo della democrazia si è definitivamente rotto

Caro Gerardo, scusami se ho timore a dirti quella verità che comunque non posso fare a meno di dirti:
" il giocattolo della democrazia si è definitivamente rotto! "

Pertanto, fare la figura degli ingenui alla nostra età, e nella nostra posizione morale e culturale sarebbe molto grave!
Fondare un nuovo partito per cambiare le cose? Assolutamente inutile!

*** Noi, e nessun partito, potrebbe mai cambiare le cose o diventare un problema per le tappe forzate e assolutamente inarrestabili del New World Order di quei satanisti.
*** E poi, hanno 1000 strumenti per metterti a tacere e se è proprio indispensabile, ti possono mettere a tacere anche definitivamente!
*** Il loro potere è assoluto spazia dal satanismo per finire alle S.pA., passa dal sistema bancario per finire alla mafia, sorge nei grandi monopolii industriali e del petrolio per finire alla politica e alla massoneria e allora, il cerchio si chiude o per essere precisi la piramide sorge sovrana su tutto il pianeta e alla sua sommità satana ride e deride JHWH e ogni religione.
Ride di tutti i cucciolotti che allatta al sistema del signoraggio bancario e li ingrassa per il giorno della strage!

*** Il controllo della finanza internazionale è assoluto in tutte le istituzioni Occidentali!

*** Solo la massoneria, ovvero i cani del gregge del banchiere sovranazionale, ovvero il potere reale del nostro Paese, se comprende che il banchiere ebreo sovranazionale che ha sempre servito e che non ha mai avuto l'onore neanche di conoscere, ma da cui è stato ben ingrassato, ora persegue un obiettivo che è totalmente contrario ai suoi interessi, solo che gli è difficile capirlo poiché non ne ha gli elementi, infatti, questa tagliola è stata progettata per abbattersi su tutti, ricchi e poveri, repentinamente e senza nessuna avvisaglia o scricchiolio premonitore, ovvero gli eventi predisposti da tempo si compiranno senza indicare i veri responsabili come di fatto avviene sistematicamente dalla rivoluzione francese ai giorni nostri:

1- distruzione del sistema bancario internazionale e distruzione di tutti i titoli (grave!)
2- terza guerra mondiale nucleare contro la Cina (con perdita di tutto, anche della vita = grave!)

Se fate di me un profeta, vi salverete, ma se fate di me un esaltato vi perderete:
"tutto dipende da come userete il vostro maledetto Net Work!".
Volete continuare a mettere ancora a dormire le coscienze, fate pure, io ho dalla mia parte chi ha contato ogni capello del mio capo e voi chi avete?

Solo se i massoni, caro Gerardo, anime già segnate dalla dannazione e predestinati all'inferno, riflettono sul fatto che, loro non hanno confortevoli appartamenti, ovvero rifugi-nucleari sotto montagne di granito, come già hanno gli "illuminati", in attesa dell'evento bellico nucleare.

Noi, il nostro rifugio lo abbiamo sicuramente in Paradiso dopo che saremo morti, ma loro andranno dannati, pertanto, poiché il loro unico bene è nelle cose materiali di questo lurido mondo, avranno almeno l'intelligenza di tutelare il di quà, visto che il di la se lo sono giocato?!

Insomma, gli illuminati si sono garantiti il di quà, noi ci siamo garantiti il di la e loro i massoni rimangono fregati, poiché nel conflitto termonucleare se avranno la maledizione di troversi in piedi bruciacchiati si troveranno con una pezza d'avanti e con una di dietro e con una natura totalmente da incubo:
"i vivi invidieranno i morti!"

Se il grasso, non ha del tutto ingolfato il loro cervello, DEVONO cercare un rimedio e devono trovarlo in tempi brevi, per tutelare quelle ricchezze enormi rubate al popolo in vari modi e per salvare le loro carcasse,
visto che, come già ti ho accennato, le scomuniche dei Papi e le mie maledizioni non lasceranno loro scampo per la vita eterna!?

Sono assolutamente sicuro, che in questi traditori, è assolutamente morto ogni forma di ideale, pertanto, dietro tutti gli ideali di Mazzini e di Garibaldi di cui si riempiono solo la bocca c'è solo la vergogna!

Ecco che, se ancora sono intelligenti, si potranno muovere a tutela dei loro interessi, ma in questo, non hanno un solo minuto da perdere, altrimenti anche per loro ogni spazo di manovra andrà perduto!

Al più presto, proprio loro, attraverso i loro raccordi internazionali, possono sostituire la moneta che ci espropria e ci indebita con la moneta di proprietà del portatore:
il SIMEC (locale) e l'AURO (internazionale)

[Poiché questa occasione, a suo danno, la Chiesa se la è fatta sfuggire! Come è sempre avvenuto nella storia, poi cercano sempre di rifarsi la faccia dietro le spalle del Padre Pio di turno!] .

Da questa mossa inaspettata, il giudeo marrano rimarrà spiazzato e molto spaventato, egli si ritirerà momentanamente come uno scarafaggio nell'ombra, i loro progetti come testimoniato dal libro di Apocalisse ritorneranno fra 300 anni, ovvero avranno un compimento con l'anticristo!

Se poi, nonostante tutto, i massoni si vedranno perduti e incominceranno a sudare freddo per la paura, allora non gli rimane che le promesse e le profezie dei profeti posteriori attraverso cui unilateralmente JHWH si impegna a salvarci se, almeno un buon gruppo, di quegli atei degli ebrei si decidono a mettersi sotto il giogo della Thorà e a costruirgli il Terzo Tempio a Gerusalemme!

Se per fax o per mail, questo messaggio fosse inoltrato a ogni loggia massonica dell'Occidente, come un "TAM - TAM" questo sarebbe il più grande atto rivoluzionario che tu potrai fare e per di più assolutamente rassicurante riguardo alla tua incolumità fisica.

Quanto a me, io so il fatto mio!
ciao!
==========================================
--- grazie Lorenzo,
bello
Lorenzo spero di organizzare prestissimo un incontro dove ognuno di noi dirà qualcosa e che pubblicheremo su internet
a presto teniamoci in contatto, dimenticavo,
ti ricordi di mandarmi uno organigramma di come è fatta questa setta demoniaca pazza e assassina dei massoni e altre cordate, sino ad arrivare in cima alla montagna, es.
un palazzo a 5 piani , in ogni piano chi è collocato e cosi via sino alla presidenza sita al 5 piano. ok ciao e grazie
diodato
nel 1998 al palavobis di milano sono intervenuto in un congrasso della lega nord e trasmesso da radio radicale, ascolta x 4 minuti quello che dicevo allora, ricordo che anche Tremonti parlò. ascolta ciao
===============================================

Avete preferito il signoraggio bancario e avere rifiutato il Signore?
Adesso dovete subirne tutte conseguenze!
http://fedele.altervista.org
Lorenzo Scarola, rappresentante di Dio, è disponibile per la costruzione del Nuovo Tempio di JHWH a Gerusalemme.
http://ilcomandamento.blogspot.com
il Signoraggio bancario è il più grande crimine e la più grande truffa legalizzata della storia dell'umanità.

Una schiera di "dannati con le corna": massoni, satanisti, signoraggio bancario, S.p.A., ecc..., soffocano ogni spazio vitale e uccidono la speranza nelle future geneazioni, con criminale arroganza, cercano di distruggere ogni realtà che inizia con crist****.

Paradossalmente, la soluzione a tutto ciò non è religiosa, ma spirituale, cultuarale e soprattutto monetaria: la proprietà popolare della moneta.

Noi vogliamo il SIMEC come moneta locale e l'AURO come moneta internazionale entrambi di proprietà del portatore.
http://picasaweb.google.it/fedele339/Salmi_e_cantici#
salmi_e_cantici


Tutti coloro che non denunciano, come parte attiva questo crimine, sono complici dello stesso!
-----
Gent.mo Presidente,
come iniziamo a salvare i Cristiani e in particolare Papi, Cardinali, Vescovi, Sacerdoti?
Facciamo un progetto insieme di Comunione Eucaristica nella vita quotidiana?
Il Signore sia con Voi.
Si, Ing. Stefano, torniamo alla fede dei nostri padri!

http://picasaweb.google.com/fedele339/Immaginiparlanti02#

immaginiparlanti

http://picasaweb.google.com/fedele339/Metafisica_monetaria_2#

metafisica_monetaria_2


http://picasaweb.google.it/fedele339/Salmi_e_cantici#
salmi_e_cantici

Tutti coloro che non denunciano, come parte attiva questo crimine, sono complici dello stesso!

il serpente bancario ha inghiottito quello politico

diocal2002@yahoo.it

Diodato con Pinocchio il gattino e la famiglia Calvo



il serpente bancario ha inghiottito quello politico


vedete questo video del prof. AURITI http://www.politicaonline.net/forum/showthread.php?t=278302 così capirete chi sono i politici e capirete per chi votate ,poi non vi lamentate , siete proprio dei caccaoni.

De Gasperi e Togliatti hanno costruito l'Italia, Prodi e Berlusconi l'hanno distrutta.

Il sistema vuol far fuori Berlusconi perchè non riesce più a saziarsi.

Parabola: IL Capo

Quando fu creato lo stato italiano umano, tutti gli organi (partiti) presentarono domanda perché fossero eletti a capo di esso.

Disse il Cervello (presidente del Consiglio): io sono l’intelligenza e trasmetto gli ordini a tutto il corpo(stato) ed è giusto che sia io il Capo.

Lo stomaco (FINANZA) disse: io trasformo in energia tutti i cibi quindi è giusto che sia io il Capo.

Le gambe (Banche) dissero: noi sfruttiamo l’energia resa dallo stomaco e muoviamo il corpo (stato), quindi è giusto che siamo noi il Capo.

Di seguito tutti gli organi presentarono tutti le loro motivazioni, più o meno valide, per diventare capi.

Ma, quando toccò al Buco del Culo (al POPOLO) tutti scoppiarono in una grande risata. Allora il Buco del Culo (POPOLO) indispettito si mise in sciopero e non fece più lo stronzo.

Così in poco tempo tutto il corpo (stato) stava male.

Il cervello divenne febbrificante. Lo stomaco aveva crampi e le gambe non si reggevano più.

Così, prima di giungere alla morte, tutti gli organi decisero all’unanimità che fosse il Buco del Culo a fare il Capo, e lui ricominciò a fare lo stronzo.

MORALE: Non c’è bisogno di un genio per fare il Capo, basta che ci sia qualcuno capace di fare lo stronzo


SE SI MUOVONO I GIOVANI…
Appello a tutti gli Studenti


1° non vi chiedo soldi.
Sono Diodato Calvo, un uomo fatto di carne e ossa, ancora lucido e non robotizzato dal SISTEMA.
La cosa principale che vi chiedo per un dialogo sincero e veramente democratico, è quella di non avere tendenze politiche (le ideologie sono morte e chi per loro) altrimenti non se ne viene a capo.
Vorrei trasmettervi la mia esperienza .
Perché chiedo a voi studenti questo?
Perché voi siete l’ultimo vostro futuro, il mio tra breve scade e non se nè fatto nulla; aimè ho capito troppo tardi e non avrei più tempo e energie sufficienti.
Visitate il mio sito http://www.diodatocalvo.it/

VIDEO: W le Donne W le Donne
VIDEO: Come salvare Noi e l’Italia
VIDEO: Cari Politici
VIDEO: La Sinistra a pezzi, la Destra imbambolata e le banche assatanate.
VIDEO: Robot
VIDEO: Il Serpente Bancario ha divorato quello Politico
VIDEO: Veltroni = Pinocchio
VIDEO: DRAGHI e la leggenda di EL CID
VIDEO: GRILLO…Vaffanculo

VIDEO: ITALIANI SVEGLIA!
VIDEO: Berlusconi alla frutta-italiani rincoglioniti
VIDEO: CONSOCIATIVISMO:gli sforzi della finanziaria: Berlusconi si è cacato in mano Prodi si è cacato sotto...

Tel. 338 7723165 – 380 3667604 – 347 7512428 Oppure e-mail diocal2002@yahoo.it
Diodato Calvo un amico sincero Roma,28/10/2007

diodato L'ultimo momento "la Morte"

Piece teatrale
diodato L'ultimo momento "la Morte" (video)

The last moment “ the death “
traduzione in Inglese: http://www.diodatocalvo.it/
diodato pinocchio (VIDEO)

beppe grillo ti voglio urgentemente parlare diodato calvo 3387723165


mercoledì 27 giugno 2007

come salvare Noi e l'Italia

clicca qui e vedi il quadro della Fine del Mondo: www.diodatocalvo.it

Come salvare Noi e l’Italia (clicca sotto e vedi il video)

http://video.google.it/videoplay?docid=-7693331704790593023

La causa principale del disastro economico è da assegnare alle Banche e chi per loro.
Per questo motivo non ritengo giusto che Noi dobbiamo pagare un debito fatto da mascalzoni autorizzati da altri mascalzoni.
Qui il discorso è uno solo, tutti i teatrini che fanno in televisione e che scrivono sui giornali non sono la vera realtà.

Cercherò di essere il più conciso possibile:

I signori politici nei trascorsi anni - mediante “patti” a loro proposti da Banche ,Istit.di credito , finanziarie, assicurazioni ed altre entità economico-finanziarie - che poi si raccordano ad una sola “entità” - hanno letteralmente svenduto lo stato a questo Sistema (il Serpente Bancario ha divorato quello Politico).

I politici non hanno capito che proprio questo occulto potere economico puntava all’indebolimento della politica per poter comandare su tutto il sistema ed imporre le regole.
Su questo sistema non esiste di fatto nessun controllo:

Secondo Voi Bankitalia può vigilare sugli Istituti di Credito Italiani se essi sono gli azionisti di Bankitalia e viceversa ?
Un sistema di controllori e controllati reciprocamente che si coprono in tutto e per tutto.

Chiedo un intervento risoluto (anche l’Esercito se è il caso !) per porre fine a questa rapina continuata nei nostri confronti.

La Banca d’Italia va bloccata, il potere reale deve ritornare ai cittadini ed ai loro rappresentanti eletti.
I poteri di intervento nella politica italiana di questo “Serpente Bancario” deve essere annullato.
Perché la Banca d’Italia?
E’ semplice perché ben sapete che se si vuole uccidere il serpente bisogna schiacciare la testa.
Svegliamoci estromettiamo questi mascalzoni del serpente bancario e riprendiamoci il governo del nostro paese.
Quando le Banche Centrali Europee, batteranno cassa all’Italia, gireremo la pratica a coloro i quali hanno fatto certi accordi per fini loro e mai per l’interesse del paese e degli Italiani.
Questi politici devono finirla di raccontare menzogne e di farci credere che esiste destra e sinistra quando ormai le ideologie sono morte da un bel pezzo.

martedì 20 marzo 2007











LISTA CIVICA per ROMA BLOG

http://diodatobeppegrilloblogspotcom.blogspot.com/


per la ricerca usa il sito:
http://www.google.it/

se vuoi scrivermi: diocal2002@gmail.com

diocal2002@yahoo.it

Bravo, ti ho dedicato un intero post
sul nuovissimo:
http://pensiero-e-azione.blogspot.com/
Non mi faccio illusioni, se la massoneria (potere reale) non capisce che sta per perdere tutte le ricchezze rubate al popolo italiano, con gli eventi del crollo del fondo monetario internazionale e la terza guerra mondiale, secondo me è troppo tardi per fare un partito, ma non lo escludo affatto.
Spero che l'unica forza reale del nostro paese (la massoneria), tradisca i suoi padroni internazionali e si muova a tuttela dei suoi interessi economici e sociali, poiché non credo affatto in una loro moralità!
Questo concetto puoi pubblicarlo!
Consolidiamo la nostra struttura, prima di costituire un eventuale partito e vediamo se raccogliamo tutti quelli che nella rete parlano di signoraggio?
--
Tutto è per Lui o contro di Lui: A e W
Sono andato a Gerusalemme per costruire il Terzo Tempio Ebraico!
http://ilcomandamento.blogspot.com

http://fedele.altervista.org

http://metafisica.altervista.org

Eugenio Benetazzo: WTO e Crisi Strutturale

Importante per ora è consolidare la nostra organizzazione!
La organizzazione di tutti quelli che sono per un sistema monetario alternativo.
Poi verrà tutto il resto.
Sembra che non ti rendi conto della pericolosità di quello che stanno facendo quelli che cercano di far conoscere il signoraggio bancario e di come va fatto con "scienza e coscienza" perché nessuno si faccia male ne ora ne in futuro, quando le notizie saranno di pubblico dominio.
Estendiamo per ora questa nostra rete per "la proprietà popolare della moneta" e estendiamola alle altre associazioni sorelle, perché la solidarietà di tutti possa soccorrere colui che di noi verrà aggredito!
Proviamo a dare corpo unitario a questa rete e poi verrà tutto il resto se è nei progetti di Dio!

Se la massoneria capisse che il matematico crollo del fondo monetario (vedi Benettazzo) e la terza guerra mondiale già pianificata sarà per loro la perdita di tutti i beni accumulati ... allora è fatta! Poiché chi detiene il potere reale del paese non sono i partiti o la politica!
http://it.youtube.com/watch?v=LyEB39z987I

WTO e Crisi Strutturale

Pensiero azione Mazzini

metafisica laica della fratellanza universale la Sapienza di Re Salomone: contro la FOLLIA DEI SAUDITI TURCHI islamici  e del LORO FALSO PROFETA e del LORO DEMONIO DIO ALLAH AKBAR ] tutti i cristiani di Siria ed Iraq sono riusciti a resistere al vostro satanismo, perché in questi 1400 anni non esistevano i satanisti massoni: i sacerdoti di satana Mogherini, Merkel Troika i creditori ladri, OBAMA DEMONIO GENDER, in tutte le false democrazie massoniche BILDENBERG SPA FMI, SPA BANCA MONDIALE: tutte le NAZIONI senza sovranità monetaria.. è vero! MA, SE IN CIELO ESISTE UN DIO HOLY JHWH? è VOSTRA SORTE è STATA SEGNATA!
===========
Si fingono jihadiste e truffano l'Isis. "Vogliamo unirci a voi, mandateci i soldi". E spariscono col bottino [ MA, NON CREDO CHE QUESTE LADRE POTRANNO SFUGGIRE ALLA LORO MORTE DRAMMATICA, INFATTI, LA CIA (sacerdoti di satana) ora le UCCIDERà!
===========
questi maniaci religiosi, assassini seriali, nazisti islamici 1000 volte più pericolosi di Hitler, TUTTI GLI ISLAMICI SHARIA SENZA RECIPROCITà, PEDOFILI POLIGAMI BOMBA DEMOGRAFICA; PROGETTO IMPERIALISTICO INTERNAZIONALE ISLAMICA SAUDITA, ecc.. ecc.. pena di morte per apostasia, ecc.. ecc..  hanno avuto tutto in cambio di niente: in realtà non hanno fatto nessuna concessione dato che, nella migliore delle ipotesi, tra dieci anni avranno tutte le atomiche che vorranno avere! ISRAELE ED IL GENERE UMANO SONO SPACCIATI! [ Rohani, intesa sul nucleare un grande obiettivo. Riconosce diritto arricchimento uranio e toglie le sanzioni
========
questi USA di satanisti massoni Bildenberg farisei Illuminati da Lucifero il dio Marduk al Gugo del Bohemina Grove, SpA Fmi, stanno spingendo tutto il GENERE UMANO, in una disperazione distruzione e annientamento, senza possibilità di redenzione e senza possibilità ritorno! Il sacerdote di satana Kerry al Cairo, riapre dialogo strategico, implementando sempre di più, il nazismo sharia, che è sempre più diffuso nella LEGA ARABA dei nazisti islamici, sotto protezione ONU: tutto sempre per contrastare il nazismo sharia: della Galassia jihadista: un solo califfato mondiale, per lo sterminio di ogni diversità, sempre, i loro servizi segreti: CIA, NSA, TURCHI SAUDITI: un solo impero N.A.T.O. ] [ Usa e Egitto insieme per lotta a terrorismo e per la sicurezza.
===========
windows 10 ] avete fatto un ottimo lavoro
===========
un grande amico dei popoli Benyamin Netanyahu, un grande educatore Benyamin Netanyahu, un grande maestro di vita Benyamin Netanyahu ha detto: "TEL AVIV, 2 AGO - "Shira è morta perchè difendeva con coraggio il diritto di ciascuno di vivere la propria vita con rispetto e sicurezza". Così il premier israeliano, Benyamin Netanyahu., commenta la morte della ragazza accoltellata al gay pride. "Non consentiremo al disgustoso assassino - ha aggiunto - di alterare i valori basilari su cui si fonda la società israeliana. Condanniamo con disprezzo il tentativo di imporre fra di noi l'odio e la violenza. Agiremo affinchè l'assassino riceva la pena che merita"
==
Benyamin Netanyahu, quali sono le tue responsabilità in tutto questo? i tuoi giudeo massoni, demo, pluto, JaBullOn: dio gufo Baal al Bohemian grove, si sono impossessati della mia Menorah, del mio Triangolo della Santissima Trinità, si sono impossessati di tutti i simboli più sacri del cristianesimo e dello ebraismo, mentre, la croce la hanno lasciata ai popoli del mondo, per sterminarli con le guerre, e derubarli con la usura SpA Fmi, SpA Banca Mondiale.. ovviamente, hanno lasciato la Croce santa anche ai tuoi sacerdoti di satana NWO per farla calpestare e rovesciare, ecco perché, io dilanierò la tua anima sulla bocca dell'inferno, così come Rothschild Bush e kerry stanno per fare dilaniare il tuo corpo dalla LEGA ARABA dei nazisti sharia.
===========
ma, se quel poliziotto palpeggiava lui, il seno di quella troia, poi, è il poliziotto che avrebbe fatto tre mesi di carcere, ed in quel caso nessuno avrebbe protestato! ve lo dico io: "VOI SIETE UN BRANCO DI DEPRAVATI Obama GENDER IDEOLOGIA!" CERTO CHE IL SESSO è UN ARMA, infatti, ha distrutto la civiltà ebraico cristiana, ed ora: 1. noi stiamo per diventare tutti, i Sodoma dei satanisti massoni, oppure, stiamo per diventare tutti dei taglia gole islamici ] 3 AGOsto. "I seni non sono armi". Questo lo slogan scandito da centinaia di persone, uomini e donne di ogni età, scesi in piazza ad Hong Kong per sostenere la causa di Ng Lai-Ying, una trentenne arrestata nei giorni scorsi con l'accusa di aver aggredito un poliziotto con il seno. Brandendo la stessa "arma del reato" della giovane donna i manifestanti hanno sfilato di fronte alla sede della polizia in reggiseno per opporsi alla condanna di tre mesi e mezzo di carcere. Lo riporta la Cnn.
Satanisti, MAFIOSI, massoni, islamici FARISEI, loro sono egoisti e predatori, sono i furbi ed i padroni di questo mondo, dato dai farisei Usurai Spa Rothschild a satana: infatti hanno schiavizzato tutti i popoli rubando loro la sovranità monetaria, e loro pensano giustamente, che i cristiani sono i più stupidi pazzi, tra tutti gli stupidi di questo pianeta, i più stupidi.. infatti, è vero che soltanto gli scemi possono prendere per se stessi posizioni sfavorevoli! MA, QUANDO LORO SARANNO NELL’INFERNO A BRUCIARE? Certo CAMBIERANNO IDEA!
Giulio Tremonti lettera ricatto di Mario Draghi ] [ Il tuo video non può essere riprodotto.
https://www.youtube.com/video_copynotice?v=1iBRxI5U4nI CONTENUTI
Contenuti audiovisivi https://www.youtube.com/watch?v=1iBRxI5U4nI
play match Rai. Bloccato in tutti i Paesi. ALMENO LA RAI NON è COME QUEL BOIA DI SILVIO BERLUSCONI R.T.I. CHE DISTRUGGE I NOSTRI SITI!

http://www.gabrielemastellarini.com/articoli/da-mazzini-a-berlusconi
di Claudia G. Vismara per Gonosen
Correva l’anno 1831, i moti insurrezionali ad opera di gruppi locali della Carboneria erano appena terminati ed in scena vi era un tale Giuseppe Mazzini. Quest’uomo sosteneva che il popolo aveva un ruolo centrale, come soggetto rivoluzionario, nella rivoluzione e soltanto tramite essa si potevano creare nuove condizioni per la nascita di un nuovo stato nazionale su basi completamente diverse da quelle precedenti.
«Pensiero e azione»: questa era la formula che riassumeva il pensiero mazziniano che significava, da un lato, richiamo ad alcuni principi ideali, a un programma da seguire coerentemente e, dall’altro, sforzo costante per diffondere tali principi e programmi in un continuo impegno educativo nei riguardi del popolo, che doveva essere portato a prendere coscienza di sé.
Pausa. Salto temporale. Ci troviamo nel 1852. Camillo Cavour è Presidente del Consiglio. Secondo Cavour il Parlamento è lo specchio dell’opinione pubblica, da lui riconosciuta come una nuova realtà. Vi era però un’altra presa di coscienza: la stampa. Proprio Parlamento e strumenti d’espressione dell’opinione pubblica (giornali e dibattiti) furono i principali canali attraverso i quali avvenne una maturazione di notevole qualità della classe politica del tempo. La diffusione della stampa quotidiana e periodica non veniva censurata, ma anzi esercitò un ruolo essenziale nella formazione e nell’informazione dell’opinione pubblica. E così nuove testate giornalistiche presero vita, alcune liberali moderate, altre a tendenza democratica, altre cattoliche, altre ancora satiriche. Giornali indipendenti e liberi. Le funzioni del Parlamento inoltre furono ampliate, per esempio con un più attento controllo sull’azione economica e finanziaria del governo. I deputati acquisirono ed accrebbero competenze che in precedenza non avevano. Insomma, la classe dirigente era colta, tanto colta da favorire le cosiddette immigrazioni politiche, ondate di profughi politici in fuga dagli altri stati, durante le quali alcuni uomini appartenenti a ceti intellettuali trovarono impiego, nel regno sabaudo (Piemonte) governato appunto da Cavour, in attività quali giornalismo, insegnamento e politica stessa.
Pensiero e azione: Mazzini nel movimento democratico italiano e internazionale
62nd congress of the Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano
On the occasion of the forthcoming bicentenary of the birth of Giuseppe Mazzini(Genoa, 1805), the Institute for the History of the Italian Risorgimento is organising an international convention presenting ten conferences by eminent students of Mazzini that will analyse the “europeness” of Mazzini and its strong presence in a cultural, political, and European debate of the 19th century. Besides this, Genoa’s role in the social, political, economical and cultural reality in the unitary process and in the transformation of Ligureian society in the middle of the 19th century will be examined. The conferences will be followed by round tables, that will discuss positions on central themes in the evaluation the complex personality of Mazzini.
8-12 December 04 Auditorium dei Musei di Strada Nuova, via Garibaldi 9
Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano tel. 06 6793598 / 526
www.risorgimento.it Istituto Mazziniano Via Lomellini, 11 Genova tel. 010 2465843
_____________________________________________________________________________________________________________
http://www.bnnonline.it/percorsi/mazzini/scr_a.htm
Apri la pagina collegata Non obbliate giammai che il primo passo a produrre uomini sta nell’onorare i già spenti
Dell’amor patrio di Dante in Scritti letterari editi ed inediti di Giuseppe Mazzini, I, Imola, 1906, p. 23
Apri la pagina collegata Costituirla [la Patria] è debito vostro; ed è pure necessità
Doveri dell’uomo, Roma, 1884, p. 94
Apri la pagina collegata Parlai quando tutti tacevano
Lettera a G. Daelli, 5 marzo 1861, in Scritti editi ed inediti di Giuseppe Mazzini, I, Milano, 1861, p. 5
Apri la pagina collegata Ogni esistenza ha un fine
La Reforme intellectuelle et morale di Ernesto Renan, “Roma del popolo”, 7 marzo 1872

“Si può dare in poche linee l’analisi d’un dramma, specialmente classico, d’un romanzo greco, d’un’opera critica, che poggi sulle Aristoteliche norme, ed anche d’un Carmen, quando pure divagasse un po’ troppo: d’un romanzo storico dello Scott, in 4 volumi, in cui s’intrecciano molti fatti, e ti si parano innanzi a mille i sentimenti, e le descrizioni; non può darsi lo scheletro da chi sa, come appaja deforme il più bel corpo umano, quando più non vi spira per entro quell’aura di fervida vita, che lo animava”
Recensione a The fair maid of Perth (la jolie fille de Perth). Roman historique par Sir Walter Scott, «L’Indicatore Genovese», n. 10, 12 luglio 1828, p. 34
ingrandisci
torna a inizio pagina
“A tutti i nostri lettori giungerà, speriamo, gratissimo il presente articolo, qualunque sieno le loro letterarie opinioni: lavoro d’un giovane di singolare ingegno, esso spira nobili sensi, e veramente italiani”
“Esiste dunque in Europa una concordia di bisogni, e di desiderij, un comune pensiero, un’anima universale, che avvia le nazioni per sentieri conformi ad una medesima meta.
Dunque la letteratura – quando non voglia condannarsi alle inezie – dovrà inviscerarsi in questa tendenza, esprimerla, aiutarla, dirigerla – dovrà farsi Europea”
D’una Letteratura Europea, «Antologia», 1829, t. XXXVI, pp. 91, 115

“Perchè Dante è una tremenda Unità: individuo che racchiude, siccome in germe, l’unità e l’individualità nazionale; e la sua vita, i suoi detti, i suoi scritti s’incatenano in un’Idea, e tutto Dante è un pensiero unico, seguito, sviluppato, predicato nei cinquantasei anni della sua esistenza terrestre con tale una costanza superiore alle paure e alle seduzioni mondane che basterebbe a consecrarlo Genio dov’anche quel pensiero fosse utopia non verificabile mai […]. La Patria s’è incarnata in Dante. La grande anima sua ha presentito, più di cinque secoli addietro e tra le zuffe impotenti de’ Guelfi e de’ Ghibellini, l’Italia: l’Italia iniziatrice perenne d’unità religiosa e sociale all’Europa, l’Italia angiolo di civiltà alle nazioni, l’Italia come un giorno l’avremo”
La Commedia di Dante Allighieri illustrata da Ugo Foscolo, t. I, Londra, Pietro Rolandi, 1842, pp. XIV-XV
ingrandisci
torna a inizio pagina
“Perchè l'Arte del Popolo, della Nazione Italiana possa esistere, bisogna che la Nazione sia. Oggi non vi sono che artisti, come non vi sono che martiri: cosa può esservi di più, sino a quando l'ora del trionfo non giunga? Ma questi uomini sono i Precursori della Pittura Nazionale, come quei martiri sono i Precursori della Nazione. Ci sembra che valgono la pena di essere studiati. La caratteristica della scuola che seguono è di essere eminentemente storica: è infatti nella continuità della tradizione storica che l'Italia deva attingere le ispirazioni e le sue forze per fondare la sua Nazionalità; ma è la verità, non la semplice e scarna realtà, che costituisce per essi la storia. Attraverso i fatti, essi perseguono l'ideale. Hayez è alla loro testa [...]. La sua ispirazione emana direttamente dal Popolo; la sua potenza direttamente dal proprio Genio: non è settario nella sostanza; non è imitatore nella forma. Il secolo gli dà l'idea, e l'idea la forma.
Pittura moderna italiana, in Scritti editi e inediti, v. XXI dell'Edizione Nazionale (Letteratura, v. IV), Imola, Galeati, 1915, pp. 292-294
ingrandisci
Si ringrazia il server:
http://www.bnnonline.it/percorsi/mazzini/scr_a.htm

Giuseppe Mazzini: pensiero e azione



Giuseppe Mazzini
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giuseppe Mazzini (Genova, 22 giugno 1805 – Pisa, 10 marzo 1872) è stato un patriota, politico e filosofo italiano.
http://ilcomandamento.blogspot.com
Le sue idee e la sua azione politica contribuirono in maniera decisiva alla nascita dello Stato unitario italiano.
Le teorie mazziniane furono inoltre di grande importanza nella definizione dei moderni movimenti europei per l'affermazione della democrazia attraverso la forma repubblicana dello Stato.
Nel 1826, scrisse il suo primo saggio letterario, "Dell'amor patrio di Dante" nel 1837.
Il 6 aprile del 1827 ottenne la laurea in Utroque Jure.
Nello stesso anno divenne membro della carboneria, della quale divenne segretario in Valtellina.

La sua attività rivoluzionaria lo costrinse a rifugiarsi a Marsiglia, dove organizzò nel 1831 un nuovo movimento politico chiamato Giovine Italia. Il motto dell'associazione era:
Dio e popolo

e il suo scopo era l'unione degli stati italiani in un'unica repubblica, quale sola condizione possibile per la liberazione del popolo italiano dagli invasori stranieri.
L'obiettivo repubblicano e unitario avrebbe dovuto essere raggiunto con un'insurrezione popolare. Mazzini fondò altri movimenti politici per la liberazione e l'unificazione di altri stati europei: la Giovine Germania, la Giovine Polonia e infine la Giovine Europa.

Mazzini non accettò mai la monarchia e continuò a lottare per gli ideali repubblicani.
Nel 1870 fu recluso nel carcere militare di Gaeta e costretto all'esilio, ma egli riuscì a rientrare sotto falso nome a Pisa, dove visse nascosto fino al giorno della sua morte quando la polizia del nuovo Regno d'Italia stava nuovamente per arrestarlo.

Il pensiero politico

La nuova concezione romantica della storia

Per comprendere appieno la dottrina politica di Mazzini bisogna rifarsi al pensiero religioso che ispira il periodo della Restaurazione seguito alla caduta dell'impero napoleonico.

Nasceva allora una nuova concezione della storia che smentiva quella degli illuministi basata sulla capacità degli uomini di costruire e guidare la storia con la ragione.

Le vicende della Rivoluzione francese e il periodo napoleonico avevano dimostrato che gli uomini si propongono di perseguire alti e nobili fini che s'infrangono dinanzi alla realtà storica.

Il secolo dei lumi era infatti tramontato nelle stragi del Terrore e il sogno di libertà nella tirannide napoleonica che mirando alla realizzazione di un Europa al di sopra delle singole nazioni aveva determinato invece la ribellione dei singoli popoli proprio in nome del loro sentimento di nazionalità.

La storia non è guidata dagli uomini ma è Dio che agisce nella storia; esisterebbe dunque una Provvidenza divina che s'incarica di perseguire fini al di là di quelli che gli uomini si propongono di conseguire con la loro meschina ragione.

La concezione reazionaria

Da questa concezione romantica della storia, intesa come opera della volontà divina si promanano due visioni contrapposte:

a) una prospettiva reazionaria vede nell'intervento di Dio nella storia una sorta di avvento di un'apocalisse che metta fine alla sciagurata storia degli uomini.

b) Napoleone è stato con le sue continue guerre l'Anticristo di questa apocalisse.

Dio segnerà la fine della storia malvagia e falsamente progressiva ed allora agli uomini non rimarrà che volgersi al passato per preservare e conservare quanto di buono era stato realizzato. Si cercherà in ogni modo di cancellare tutto ciò che è accaduto dalla Rivoluzione a Napoleone restaurando il passato.

Dio e Popolo

Il pensiero politico "mazziniano" deve dunque essere collocato in questa temperie di romanticismo politico-religioso che dominò in Europa dopo la rivoluzione del 1830 ma che era già presente nei contrasti al Congresso di Vienna tra gli ideologi che proponevano un puro e semplice ritorno al passato prerivoluzionario e i cosiddetti politici che pensavano che bisognasse operare un compromesso con l'età trascorsa.

La visione religiosa di Mazzini non coincide con quella di nessuna religione rivelata.

Egli è convinto che sia ormai presente nella storia un nuovo ordinamento divino nel quale la lotta per raggiungere l'unità nazionale assume un significato provvidenziale. «Operare nel mondo significava per il Mazzini collaborare all'azione che Dio svolgeva, riconoscere ed accettare la missione che uomini e popoli ricevono da Dio».

Per questo bisogna «mettere al centro della propria vita il dovere senza speranza di premio senza calcoli di utilità.» (A.Omodeo, op.cit.).

Quello di Mazzini era un progetto politico ma mosso da un imperativo religioso che nessuna sconfitta, nessuna avversità avrebbe potuto indebolire. «Raggiunta questa tensione di fede , l'ordine logico e comune degli avvenimenti veniva capovolto ; la disfatta non provocava l'abbattimento, il successo degli avversari non si consolidava in ordine stabile» (A.Omodeo, op,cit,)

La storia dell'umanità dunque è una progressiva rivelazione della Provvidenza divina che di tappa in tappa si dirige verso la meta predisposta da Dio.

Esaurito il compito del cristianesimo, chiusasi l'era della Rivoluzione francese ora occorreva che i popoli prendessero l'iniziativa per «procedere concordi verso la meta fissata al progresso umano» (A.Omodeo, op.cit.).

Ogni singolo individuo, come la collettività, tutti devono attuare la missione che Dio ha loro affidato e che attraverso la formazione ed educazione del popolo stesso, reso consapevole della sua missione, si realizzerà attraverso due fasi: Patria e Umanità.

Patria e Umanità

  1. Senza una patria libera nessun popolo può realizzarsi nè compiere la missione che Dio gli ha affidato ;
  2. il secondo obiettivo sarà l'Umanità che si realizzerà nell'associazione dei liberi popoli sulla base della comune civiltà europea attraverso quello che Mazzini chiama il banchetto delle Nazioni sorelle.

Un obiettivo dunque ben diverso da quella confederazione europea immaginata da Napoleone dove la Francia avrebbe esercitato il suo primato egemonico di Grande Natione.

La futura unità europea non si realizzerà attraverso una gara di nazionalismi ma attraverso una nobile emulazione dei liberi popoli per costruire una nuova libertà.

Il processo di costruzione europea, secondo Mazzini, doveva svolgersi prima di tutto attraverso l' affermazione delle nazionalità oppresse, come quelle facenti parte dell' Impero Asburgico, e poi anche di quelle che non avevano ancora raggiunto la loro unità nazionale nel singolo Stato.

A queste ultime appartenevano sia il popolo italiano, quello germanico e il polacco. Per ottenere la coscienza rivoluzionaria necessaria al perseguimento di questo programma politico Mazzini fondò la Giovane Europa, come associazione rivoluzionaria europea che aveva come scopo specifico l' agire in modo comune, dal basso e usando strumenti rivoluzionari e democratici per realizzare nei singoli Stati una coscienza nazionale e rivoluzionaria.

L'iniziativa italiana

In questo processo unitario europeo spetta all'Italia un'alta missione:

quella di riaprire, conquistando la sua libertà, la via al processo evolutivo dell'Umanità.

La redenzione nazionale italiana apparirà improvvisa come una creazione divina al di fuori di ogni inutile e inefficace metodo graduale politico diplomatico di tipo cavouriano.

L'iniziativa italiana che avverrà sulla base della fraternità tra i popoli e non rivendicando alcuna egemonia, come aveva fatto la Francia, consisterà quindi nel dare l'esempio per una lotta che porterà alla sconfitta delle due colonne portanti della reazione, di quella politica dell'Impero Asburgico e di quella spirituale della Chiesa cattolica.

Raggiunti gli obiettivi primari dell'unità e della Repubblica attraverso l'educazione e l'insurrezione del popolo, espressi dalla formula di pensiero e azione, l'Italia darà quindi il via a questo processo di unificazione sempre più vasta per la creazione di una terza civiltà formata dall'associazione di liberi popoli.

La funzione della politica

è scontro tra libertà e dispotismo e tra queste due forze non è possibile trovare un compromesso: si sta svolgendo una guerra di principi che non ammette transazioni; Mazzini esorta la popolazione a non accontentarsi delle riforme che erano degli accomodamenti gestiti dall'alto: non radicavano, cioè, nell

o spirito del te

mpo quella libertà e quell'uguaglianza di cui il popolo aveva bisogno.

La logica della politica è logica di democrazia e libertà, non accettabili dalle forze reazionarie; contro di esse è necessaria una brusca rottura rivoluzionaria: alla testa del popolo vi dovrà essere la classe colta (che non può più sopportare il giogo dell

'oppressione) e i giovani (che non possono più accettare le anticaglie dell'antico regime). Questa rivoluzione deve portare alla Repubblica, la quale garantirà l'istruzione popolare.

La rivoluzione, che è anche pedagogico strumento di formazione di virtù personali e collettive, deve iniziare per ondate, accendendo focolai di rivolta che incitino il popolo inconsapevole a prendere le armi. Una volta scoppiata la rivoluzione si dovrà costituire un potere dittatoriale che gestisca temporaneamente la fase post-rivoluzionaria. Il governo verrà restituito al popolo non appena il fine della rivoluzione verrà raggiunto.

La Giovane Italia deve educare alla gestione della cosa pubblica, ad essere buoni cittadini, non è, perciò, esclusivamente uno strumento di organizzazione rivoluzionaria. Il popolo deve avere diritti e doveri, mentre la Rivoluzione Francese si è concentrata esclusivamente sui diritti individuali: fermandosi ai diritti dell'individuo aveva dato vita ad una società egoista; l'utile per una società non va mai considerato secondo il bene di un singolo soggetto ma secondo il bene collettivo.

Mazzini non crede nell'eguaglianza predicata dal marxismo e al sogno della proprietà comune sostituisce il principio dell'associazionismo, che è comunque un superamento dell'egoismo individuale.

La questione sociale

Mentre tutta la sinistra democratica europea si riproponeva l'obiettivo di una insurrezione popolare, Mazzini rifiuta la lotta di classe convinto com'è che per spingere il popolo alla rivoluzione basti indicargli l'obiettivo della unità, della repubblica e della democrazia. Certo Mazzini non ignorava la grave questione sociale italiana che era soprattutto questione contadina ma egli pensava che questa dovesse essere affrontata e risolta solo dopo il raggiungimento dell'unità nazionale e non attraverso lo scontro delle classi ma attraverso una loro collaborazione. La divisone sociale delle classi avrebbe comportato la divisione e la debolezza per il raggiungimento dell'obiettivo primario dell'unità e dell'indipendenza. Un programma il suo di solidarietà nazionale che in effetti gli valse consensi solo tra il ceto medio cittadino, tra gli intellettuali e gli studenti e negli artigiani.

Mazzini è avversario del marxismo perché i socialisti ragionano per gli interessi di una sola classe: il proletariato; è arbitrario e impossibile pretendere l'abolizione della proprietà privata: si darebbe un colpo mortale all'economia che non premierebbe più i migliori. Per salvaguardare l'economia e allo stesso tempo per tutelare i più poveri, Mazzini punta su una forma di lavoro cooperativo: l'operaio dovrà rinunciare al salario in cambio della "Piena responsabilità e proprietà sull'impresa", ovvero Mazzini puntava sul superamento in senso sociale del capitalismo imprenditoriale classico, anticipando in questo sia le teorie distribuzioniste, sia la corrente repubblicana e socializzatrice del fascismo, che avrà infatti in Mazzini uno dei suoi miti fondanti.

Le cospirazioni e il fallimento dei moti mazziniani

I moti mazziniani, ispirati ad un'ideologia repubblicana e antimonarchica furono considerati sovversivi e quindi perseguiti da tutte le monarchie italiane dell'epoca. Per i governi preunitari, i mazziniani altro non erano che terroristi e come tali furono sempre condannati.

La Giovine Italia (1831)

Nel 1831 Mazzini si trovava a Marsiglia in esilio dopo l'arresto e il processo subito l'anno prima in Piemonte a causa della sua affiliazione alla Carboneria. Non potendosi provare la sua colpevolezza infatti la polizia sabauda lo costrinse a scegliere tra il confino in un paesino del Piemonte e l'esilio.

Mazzini preferì affrontare l'esilio e nel febbraio del 1831 passò in Svizzera, da qui a Lione e infine a Marsiglia.

Con la fondazione della Giovane Italia nel 1831 il movimento insurrezionale andava organizzato su precisi obiettivi politici:

  1. indipendenza,
  2. unità,
  3. libertà.

Occorreva poi una grande mobilitazione popolare poiché la liberazione italiana non si poteva conseguire attraverso l'azione di pochi settari ma con la partecipazione delle masse. Rinunciare infine ad ogni concorso esterno per la rivoluzione:

«La Giovine Italia è decisa a giovarsi degli eventi stranieri, ma non a farne dipendere l'ora e il carattere dell'insurrezione» (da G.Mazzini, Istruzione generale per gli affiliati nella Giovine Italia in Scritti editi e inediti, II, Imola, 1907).

Gli strumenti erano l'educazione e l'insurrezione. Quindi bisognava che la Giovane Italia perdesse il più possibile il carattere di segretezza, conservando quanto necessario a difendersi dalle polizie, ma acquistasse quello di società di propaganda, un'«associazione tendente anzitutto a uno scopo di insurrezione, ma essenzialmente educatrice fino a quel giorno e dopo quel giorno» (G.Mazzini, op.cit.) - anche attraverso il giornale "La Giovine Italia", fondato nel 1832 - del messaggio politico della indipendenza, dell'unità e della repubblica.

Dieci anni dopo, il 5 maggio 1848, l'associazione fu definitivamente sciolta da Mazzini che fondò, al suo posto, l' "Associazione Nazionale Italiana".

Il ruolo storico di Mazzini

«Suscitò continuamente energie, affascinò per quarant' anni ogni ondata di gioventù ... e intanto gli anziani gli sfuggivano...».

Quasi tutti i grandi personaggi del Risorgimento aderirono al mazzinianesimo ma pochi vi restarono.

Il contenuto religioso profetico del pensiero del Maestro , in un certo modo rivelatore di una nuova fede, imbrigliava l'azione politica. Mazzini infatti non aveva «la duttilità e la mutevolezza necessaria per dominare e imprigionare razionalmente le forze».

Per questo occorreva una capacità di compromesso politico propria dell'uomo di governo come fu Cavour.

«Il compito di Mazzini fu invece quello di creare l' "animus" » . Quando sembrava che il problema italiano non avesse via d'uscita «ecco per opera sua la gioventù italiana sacrificarsi in una suprema protesta. I sacrifici parevano sterili» ma invece risvegliavano l'opinione pubblica italiana e europea.

«La tragedia della Giovine Italia impose il problema italiano a una sempre più vasta sfera d'Italiani: che reagì sì con un programma più moderato ma infine entrò in azione...» e quegli stessi ex mazziniani che avevano rinnegato il Maestro aderendo al moderatismo riformista alla fine dovettero abbandonare ogni progetto federalista e acconsentire all'entusiasmo popolare suscitato dalle idee mazziniane di un riordinamento unitario italiano. [10]

Hanno detto di lui


Ebbi a lottare con il più grande dei soldati, Napoleone. Giunsi a mettere d’accordo tra loro imperatori, re e papi. Nessuno mi dette maggiori fastidi di un brigante italiano: magro, pallido, cencioso, ma eloquente come la tempesta, ardente come un apostolo, astuto come un ladro, disinvolto come un commediante, infaticabile come un innamorato, il quale ha nome: Giuseppe Mazzini. »


« Egli solo vegliava, quando intorno tutto dormiva »


« Il famoso rivoluzionario Giuseppe Mazzini, più conosciuto in Russia come patriota italiano, cospiratore e agitatore che come metafisico deista e fondatore della nuova chiesa in Italia, sì, proprio Mazzini ritenne utile e necessario nel 1871, il giorno dopo la disfatta della comune di Parigi, quando i feroci esecutori di Versailles fucilavano a migliaia i disarmati comunardi, affiancare l'anatema della chiesa cattolica e le persecuzioni poliziesche dello Stato con il suo proprio anatema sedicentemente patriottico e rivoluzionarioma nella sostanza assolutamente borghese e teologico insieme. »


« Quando Giuseppe Mazzini nella sua solitudine, nel suo esilio si macerava nell'ideale dell'unità unita e nella disperazione di come affrontare il potere... Lui, uomo così nobile, così religioso, così idealista concepiva e disegnava e progettava gli assassini politici. »

(Bettino Craxi (intervento sulla questione palestinese alla Camera dei Deputati del 6 novembre 1985))

la vera storia del signoraggio bancario

Per comprendere la vera proporzione del signoraggio bancario dovrà leggere: "la vera storia dei Israele", monografia storica a cura del prof. Lorenzo Scarola in: http://simec-aurito.blogspot.com/ (A)già i re cattolici Isabella di Castiglia e Ferdinando d'Aragona, determinata monarchia cattolica assolutistica che se strappò la Spagna ai musulmani potentemente insediati, tuttavia non riuscì ad avere ragione di un mostro:"il MARRANO", ovvero ebrei convertiti solo in apparenza, alcuni di loro si infiltrarono, dissimulando la fede cristiana, addirittura nella gerarchia ecclesiastica e salirono le più alte cariche diventando vescovi, il loro influsso fu disastroso. Questo provocò nel 1473 un'aspra e sanguinosa reazione nazionale, contro la nobiltà (traduci oggi “massoneria”) e contro i marrani. Anche se i re cattolici Isabella di Castiglia e Ferdinando d'Aragona decisero di ripristinare la inquisizione per combattere questi "nemici della corona e della chiesa" (ecco il vero obiettivo degli “illuminati”, la distruzione del monoteismo e della civiltà cristiana come patrimonio laico). Però i buoni effetti sperati non furono raggiunti perché alcuni inquisiti erano troppo potenti, infatti, il canonico inquisitore regolare agostiniano Pietro Arbues (canonizzato nel 1867), preso di mira da una congiura di marrani, fu ferito a morte nella chiesa di Saragozza nel 1485. Addirittura, neanche la totale espulsione di ogni ebreo sia in Spagna che in Portogallo sortì effetti, tanto era radicato in profondità il loro potere usuraio. (B)già Dante Alighieri nella Divina Commedia Disse: "uomini siate e non pecore matte, si che il giudeo di tra voi non rida." (C)già Napoleone, che dovette le sue fortune ai banchieri internazionali (che si servirono di lui, come della rivoluzione francese per spazzare le monarchie cattoliche, incompatibili con i loro progetti di New World Order)tuttavia si rivolse loro contro, negli ultimi anni del suo governo, egli disse: “Quando un governo dipende per il denaro dai banchieri, sono i banchieri non i governanti a controllare la situazione, perché la mano che da è al di sopra della mano che prende…il denaro non ha patria; i banchieri sono senza patriottismo e senza decenza; il loro obiettivo è il guadagno.” Poiché, i termini di suddito e di schiavo, DRAMMATICAMENTE REALI IN RELAZIONE AL SIGNORAGGIO, non possono essere accettati da alcun uomo libero, ma sono occultamente imposti dai traditori di tutti quelli che sono morti per la Patria, le loro e le nostre vite sono state vendute alla massoneria e al fondo monetario internazionale. Tutti i governanti e tutte le religioni sono disonorati perché essi non solo non possono non sapere, ma sono addirittura complici, succubi animali ingrassati, tradendo i popoli e complici del sistema criminale. Ogni uomo degno di questo nome, ha il dovere della denuncia e dell'indignazione! Avete trasformato in finzione la democrazie, vilipeso le costituzioni, sostenuto ideologicamente ogni criminalità, avvilito il diritto attraverso il relativismo e con immense fonti di finanziamento avete corrotto anche la ricerca scientifica! I popoli sono deprivati, degradati e abbandonati ad ogni genere di menzogna e ipocrisia. Proprio questi tre millenni hanno visto i nostri veri padroni i “MARRANI” in fase di perfezionamento, cioè fedeli osservanti di giorno, mentre satanisti di notte. Preparatevi alla disperazione e al sangue! http://ilcomandamento.blogspot.com/ Ma la speranza è ancora possibile, è un atto di autodeterminazione e di emergenza nazionale: la sovranità monetaria metafisica cioè un progetto di amore universale vedi: http://lorenzoscarola.blogspot.com --- Lorenzo Scarola è il fondatore della prima moneta internazionale di proprietà del portatore lo "AURITO" e fondatore, costruttore e protettore del terzo Tempio di Gerusalemme per la gloria di JHWH a tal fine ha bisogno di essere sostenuto economicamente.